Superlega: Verona supera Siena 3-1 e tiene vivo il sogno di un quarto posto al giro di boa

Siena un set alla pari, ma non basta

WithU Verona - Emma Villas Aubay Siena 3-1 (20-25, 25-13, 25-20, 25-11)
WithU Verona: Spirito 3, Keita 20, Grozdanov 5, Sapozhkov 25, Mozic 10, Mosca 4, Gaggini (L), Magalini 0, Cortesia 1, Jensen 2, Perrin 0. N.E. Bonisoli, Zanotti, Vieira De Oliveira. All. Stoytchev. 
Emma Villas Aubay Siena: Finoli 0, Petric 8, Ricci 4, Pinali 18, Van Garderen 6, Mazzone 5, Pochini (L), Pereyra 0, Bonami (L), Biglino 1, Raffaelli 2, Ngapeth 1, Pinelli 0. All. Montagnani. 
ARBITRI: Saltalippi, Boris. 
NOTE - durata set: 28', 25', 28', 23'; tot: 104'.

VERONA - Gioia incontenibile per il pubblico veronese al termine della gara vinta dalla WithU Verona contro la Emma Villas Aubay Siena. Dopo un avvio in salita, la squadra di coach Stoytchev impone il proprio gioco, dominando per lunghi tratti e mettendo in cassaforte tre punti che certificano la partecipazione alla Del Monte Coppa Italia. Prestazione da incorniciare per l’opposto russo Sapozhkov, che si guadagna il premio di MVP grazie ai 25 punti messi a terra, con Keita che lo segue a ruota a quota 20. Decisivo sottorete il contributo di Spirito, autore di 3 muri. 

SESTETTI - Nel sestetto di partenza coach Stoytchev conferma Spirito al palleggio, con Sapozhkov nel ruolo di opposto a completare la diagonale. In banda i due martelli Mozic e Keita, con la coppia Mosca-Grozdanov al centro e Gaggini in difesa come libero.  Senesi in campo con Finoli al palleggio e Pinali opposto, Petric e Van Garderen in banda, Mazzone e Ricci al centro, Bonami in seconda linea a difendere.

 LA PARTITA - La gara si apre con il diagonale vincente di Sapozhkov. Gli ospiti rimediano, andando avanti nel punteggio, mantenuto anche dopo un paio di azioni prolungate. La truppa scaligera riprende in mano le redini ancora grazie al gigante russo, seguito a ruota da una palla piazzata di Keita (6-4). Dall’altra parte della rete, Siena risponde con buone trame, timbrando il controsorpasso con Pinali (8-9). Dai nove metri Van Garderen sigla il primo break, regalando ai suoi un vantaggio di due lunghezze (11-13). I toscani tentano l’allungo, volando sul 15-19 e riuscendo a tenere a distanza i padroni di casa. I gialloblù cercano di riaprire il parziale, ma Petric e compagni si dimostrano più precisi e sbloccano il match sul 20-25.  

Al rientro in campo, la Emma Villas riprende da dove aveva lasciato, piazzando il muro con Ricci. L’attacco locale risponde con Sapozhkov e Keita, che si accende e porta in vantaggio la WithU (4-3). Finalmente anche il muro comincia a essere decisivo con Mosca. Il pubblico torna a gridare dopo l’errore di Petric al termine di un lungo scambio, il cui esito vale un break (9-6). Verona acquisisce fiducia e ingrana anche nell’intesa tra i reparti. Keita si prende la scena sia dalla prima linea che al servizio. Gli avversari accusano il colpo e la squadra di Stoytchev spinge. Mosca sfodera un altro muro, che coincide con il +6 (17-11). Keita, Spirito e Grozdanov infilano tre monster block di fila, che segnano la fuga. Poi arriva il momento tanto atteso: il rientro di Jensen, che viene accolto da un’ovazione. Al primo pallone buono, il danese mette a terra il set point, con Grozdanov che pone fine al parziale sul 25-13.

Keita sblocca il terzo set, ma è Sapozhkov a prendersi nuovamente la scena con un muro che esalta tutti i presenti. La compagine toscana non si abbatte e replica con i suoi migliori interpreti, ma Mosca smorza l’entusiasmo senese timbrano il 6 a 4. Il duo Mozic-Keita si rende protagonista di ottimi colpi, che permettono a Verona di costruirsi un margine di vantaggio considerevole. Una pipe di Mozic vale il 10-5, con lo sloveno che mette in serie difficoltà la retroguardia ospite con un servizio incisivo. Keita spinge anche in battuta, piegando le mani a Bonami e compagni con due ace consecutivi, che segnano l’allungo (16-9). Pinali prova a dare la scossa ai suoi con un punto diretto dai nove metri. Sapozhkov scatena la sua furia e timbra il 18-12 con un diagonale imprendibile. Mozic non è da meno e da seconda linea non si risparmia. L’errore del fratello d’arte Ngapeth manda i gialloblù sul 23-15. I toscani riducono il gap con Pinali, ma la frazione si conclude a favore dei padroni di casa. 

Nel quarto parziale, i biancoblu iniziano col piglio giusto, portandosi sul 2-3. La risposta di Verona è immediata con il tandem Sapozhkov-Keita, prima che Grozdanov trovi l’ace del 5 a 3. I veronesi si creano un discreto vantaggio, che gli ospiti tentano di ridurre. Mozic e Keita alza di nuovo la voce ristabilendo le distanze (10-6). Il gioco di Verona è fluido e questo dà i suoi frutti. L’attacco funziona, sia al centro che in banda, con Sapozhkov che firma il 17 a 9. Il russo non ha freni e picchia forte anche negli scambi successivi. Con un mani out Il neo entrato Cortesia trova il match point. Una palla fuori di Pinelli, infine, regala tre punti d’oro alla WithU Verona. 

 Le parole di coach Stoytchev al termine della partita: “Innanzitutto sono felicissimo per il ritorno in campo di Mads, che è stato fenomenale nel recupero. Oggi siamo partiti sottotono e abbiamo commesso qualche errore di troppo. Poi abbiamo iniziato a spingere e ci siamo guadagnati un ottimo vantaggio. Hanno funzionato muro e attacco e di conseguenza anche tutti gli altri fondamentali”. 



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.