Del Monte Coppa Italia: Perugia in finale. 3-1 al Piacenza

Scritto da Luca Muzzioli  | 

Semifinale Del Monte Coppa Italia SuperLega
Sir Safety Conad Perugia – Gas Sales Bluenergy Piacenza 3-1 (25-22, 23-25, 25-23, 25-18) - i tabellini set per set - L'inno ucraino per Oleh Video - Plotnytskyi "no war"
Sir Safety Conad Perugia: Giannelli 4, Anderson 18, Ricci 1, Rychlicki 8, Leon Venero 26, Solé 12, Piccinelli (L), Colaci (L), Travica 0, Plotnytskyi 0, Mengozzi 3. N.E. Dardzans, Ter Horst, Russo. All. Grbic.
Gas Sales Bluenergy Piacenza: Brizard 7, Rossard 16, Caneschi 1, Lagumdzija 3, Russell 3, Cester 4, Catania (L), Scanferla (L), Stern 16, Antonov 0, Holt 4, Tondo 0, Recine 10. N.E. Pujol. All. Bernardi.
ARBITRI: Simbari, Zanussi.
NOTE - durata set: 23', 25', 28', 27'; tot: 103'.

CASALECCHIO DI RENO - La Sir Safety Perugia è la prima finalista della Del Monte Coppa Italia. La squadra umbra ha rispettato il pronostico, ma non è stata una partita a senso unico. La Gas Sales Piacenza ha dato filo da torcere a Giannelli e compagni salvo perdersi nelle fasi finali del primo e terzo set. Dilaga la Sir nel 4° set.

PIU' E MENO - Perugia eccelle in tutti i  fondamentali eccetto il servizio. I numero qui premiano Piacenza anche se il bottino di 4 ace del primo set non portano a nulla visto che nel frangente l’attacco perugino ha poi fatto la differenza. Sui numeri Perugia fa 13 muri a 9, attacco a 49% contro il 44% di Piacenza, ricezione perfetta umbra al 30% contro il 23% di Piacenza, 41% a 35%  la positiva, 26 errori punto Piacenza, 24 quelli di Perugia concentrati però nel secondo set perso (7) e nel quarto dominato (8). A livello individuale Leon fa sempre la differenza: 26 punti, 54% in attacco. Bene anche Anderson capace del 52% e 4 muri oltre a reggere la rice con 39 palloni sul bagher al 41% di positiva. E’ mancato Rychlicki, un mesto 28% in attacco (7 su 25, 5 muri subiti, 1 errore). Bene invece Solé 8/13, 62%, 4 muri.
Tra i piacentini Bernardi ha provato a ribaltare lai squadra con Stern, Recine e Holt a entrare in corsa. Forse questa continua ricerca di un assetto non aiuta a dare continuità. Lagumdzija paga il peso dell’impegno: 43% 3 su 7, poco meglio fa il più esperto Stern: 47%. Complessivamente non eccelle però nessuno se si esclude una buona presenza dai nove metri in avvio di gara di Brizard e Rossard.
Cercando il migliore della Gas Sales Rossard complessivamente è il più positivo dei suoi con 16 punti, un +11, 52% di Rice positiva e 48% di attacco con solo 2 errori

[gallery td_select_gallery_slide="slide" td_gallery_title_input="1. semifinale - Perugia - Piacenza 3-1 - foto © Daniela Tarantini" ids="382043,382042,382041,382040,382039,382038,382037,382048,382033,382034,382035,382036"]

SESTETTI - Perugia con Giannelli in regia, Rychlicki opposto, Ricci e Solé al centro, Anderson e Leon in diagonale in 4, Colaci libero. Piacenza con Brizard al palleggio, Lagumdzija opposto, Russell e Rossard in 4, Cester e Caneschi al centro, Scanferla libero.

LA PARTITA - Pronti via: 0-4 con tre ace consecutivi di Brizard. Gas Sales che resta avanti sino al 7-10 con un confortante +3. Il turno di battuta di Rychlicki vale il ritorno di Perugia che poi impatta sul 14-14. Perugia difende qualche pallone in più anche con Giannelli (18-16). Bernardi inizia a lavorare con la panchina: Stern entra per Lagumdzija e proprio lo Sloveno rilancia la Gas Sales tra attacchi e muri: da 21-19 a 22-22. Il guizzo finale è perugino con Rychlicki e Leon che trova ace al servizio per il 25-22 finale.

Bernardi riparte con Stern titolare e ben presto (6-4 e 7-5) cambia la fisionomia della squadra con gli ingressi di Recine per Russell e Holt per Caneschi. Nonostante uno Stern non performante in attacco (2 su 7) ci pensa a Rossard a tenere viva la formazione piacentina che sale in attacco quel tanto che le basta per tenere il pallino del set fino all'errore di Leon che per superare un muro a tre attacca out il 23-25.

Grbic da spazio a Mengozzi per Ricci. E' il set piu equilibrato, bello, con Piacenza galvanizzata e anche quadrata nella formazione in campo: Recine non fa proprio rimpiangere Russell, anzi e con il suo ingresso in campo c'è un Holt in più al centro. Avvio sull'11-11, poi Recine da il via a Piacenza (11-14). La Gas Sales sembra averne ma Giannelli trova ampie risposte da Anderson (8 punti per lui nel set) e Leon (6) e gestisce la fase dopo il 20: 22-20, con Mengozzi che sigla anche il +3 (24-21). Il set al secondo set ball lo chiude Leon.

Perugia trova subito una reazione ad una bella Gas Sales. Un muro di Leon su Stern e un ace di Anderson su Rossard valgono il 10-7, un +3 che Perugia si tiene stretta, fino al turno di battuta di Leon che favorisce un ace e un muro della Sir su Recine: 16-11. La battuta di Piacenza non incide più. Nonostante la Gas Sales non si dia per vinta la ricezione di Colaci e compagni consente ai suoi attaccanti un cambio palla regolare fino al 25-18 con ace beffardo di Leon che trova il nastro della rete che fa cedere la palla nel metro.



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti