VNL: Il Brasile batte 3-0 la Serbia ed è in semifinale

Scritto da Giacomo Tarsi  | 
Final Six: 2° giornata
Pool A
Serbia – Brasile 0-3 (16-25, 26-28, 19-25) – il tabellino

Classifica
Brasile 1v-1p 4p 5sv-3sp
Francia 1v-0p 2p 3sv-2sp
Serbia 0v-1p 0p 0sv-3sp

LILLE – Il Brasile riscatta la sconfitta al tie-break di ieri contro la Francia e battendo 3-0 la Serbia si assicura già un posto in semifinale. Domani Francia e Serbia si giocheranno l'ultimo pass per le semifinali: a Ngapeth e compagni servirà un'altra vittoria per vincere il girone, ma basteranno 2 set per passare il turno mentre la formazione di Grbic sarà obbligata a vincere da 3 punti per non salutare la manifestazione.

PIU’ E MENO – Bruno riscatta la prova opaca di ieri ben orchestrando il gioco su tutto il fronte di attacco soprattutto sulle rigiocate, ma a fare la differenza è Lucas Saatkamp con 3 ace e soprattutto con un clamoroso bottino di 8 muri punto. Eccellente anche il 68% in att. di Wallace ed il lavoro in difesa della formazione verdeoro che recupera anche 2-3 palloni quasi impossibili. Nella Serbia serata assolutamente no per Kovacevic (finito in panchina con 0 punti!), mentre la squadra prova ad accendersi dopo un primo set totalmente negativo affidandosi a qualche spunto di Lisinac (3 muri e 2 ace) ed Atanasijevic (top scorer del match con 17 punti, ma con un non esaltante 45% in att.) e al buon 60% di Ivovic. Troppo poco però contro un buon Brasile.

FORMAZIONI – Nessuna sorpresa nella Serbia che si schiera con le diagonali Jovovic-Atanasijevic; Ivovic-Kovacevic; Lisinac-Podrascanin e Majstorovic libero. Nel Brasile l'infortunato Mauricio Borges indossa la maglia del 2° libero mentre Murilo va a referto da 4° schiacciatore per un eventuale ingresso in 2° linea che però non ci sarà. Il sestetto è quello prevedibile con Bruno-Wallace; Lucas Loh-Douglas Souza; Mauricio Souza-Lucas Saatkamp e Thales Hoss libero.

LA PARTITA 
1° set: Parte subito a mille il Brasile con i contrattacchi di Wallace (0-1) e Lucas Loh (1-3) ed i muri su Kovacevic di Wallace (1-4) e Lucas Saatkamp (2-6). Ivovic aggiunge l'errore del 3-8 e poco dopo non supera un muro a 3: 4-10. Non è giornata per Kovacevic che quando subisce un ace da Mauricio Souza (6-13) viene sostituito da Katic. Il primo break point della Serbia arriva con un muro di Ivovic su Wallace (11-16), ma è un fuoco di paglia. Altro muro su Ivovic (11-18) che lascia il posto a Mijailovic, a sua volta subito murato: 11-19. Una grande giocata sull'asse Bruno-Wallace vale l'11-20. Grbic si gioca anche la carta Kostic in regia, ma è un set da dimenticare per la Serbia. Finisce 16-25 sull'errore in battuta di Atanasijevic.

2° set: Grbic ripropone la formazione iniziale, ma è ancora il Brasile a partire meglio e a trovare il primo break con l'ace di Douglas Souza: 2-4. La Serbia ritrova comunque la parità sul 7-7 con Atanasijevic e mette per la prima volta la testa avanti quando Lucas Loh sbaglia in pipe: 9-8. I sudamericani tornano avanti con uno spettacolare recupero difensivo capitalizzato con un muro di Lucas Saatkamp su Atanasijevic: 10-11. Kovacevic sbaglia ancora stringendo troppo il diagonale e concede il break (12-14), ma la Serbia impatta subito sul primo tempo out di Mauricio Souza: 14-14. Si procede ancora ad elastico: Lucas Saatkamp mura Lisinac (15-17), Atanasijevic mura Douglas Souza (17-17), Lucas Saatkamp mura Atanasijevic (17-19). Lucas Saatkamp è in serata di grazia e piazza un altro muro negando il pari sul contrattacco di Atanasijevic (19-21), ma il pareggio è solo rinviato e lo firma Lisinac murando Mauricio Souza: 21-21. Finale punto a punto con il Brasile che si gioca anche la carta del doppio cambio (2 su 2 di Evandro per il 23-24 e 24-25). La Serbia (che nel frattempo ha inserito Katic per Kovacevic migliorando in ricezione) tiene botta e salva 3 set-point, ma alla fine incide poco in fase break-point e capitola sui colpi di Lucas Saatkamp: primo tempo (26-27) ed ace (26-28).

3° set: Resta in campo Katic nella Serbia. 3 break-point per parte per l'iniziale 6-5, poi al primo time-out tecnico è 8-6 col contrattacco di Atanasijevic. L'ottimo Wallace impatta subito: 8-8. Douglas Souza va a segno in contrattacco (9-10), ma poi viene murato da Atanasijevic: 11-10. Il Brasile torna avanti con un muro su Atanasijevic e la Serbia compromette definitivamente la partita perdendosi in proteste dopo un servizio chiamato out a Lisinac (12-13). La squadra di Grbic vuole il tocco in ricezione di Douglas Souza, ma non può richiedere il challenge per verificarlo e mentre sta ancora protestando Bruno la sorprende in fallo di posizione facendo partire il servizio appena dopo il fischio arbitrale: 12-14. Grbic prova a calmare i suoi con un time-out, ma arriva il primo tempo out di Podrascanin (12-15). Il contrattacco di Douglas Souza amplia ancora le distanze: 13-17. Dentro Kostic per Jovovic in regia Katic ci prova con un ace (15-17), ma Lucas ne fa addirittura 2 (15-20) e la Serbia regala anche un fallo in palleggio: 15-21. Entra anche Krsmanovic e sul suo turno di battuta un paio di muri serbi (18-21) sono utili solo per limitare i danni. Il Brasile riparte di slancio e chiude già sul 19-25 dopo una gran giocata difensiva.


Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti