PallaVoto: Mazorra voto 10, Plotnytskyi voto Rivera, Anastasi che calma!

Scritto da Alessandro Trebbi  | 
Elian Estrada Mazorra

ELIAN ESTRADA MAZORRA voto 10: È lui o non è lui? Cerrrrto che è lui! Anche se non ci si crede. Il cubano dal sorriso largo come Plaza de la Revolucion gioca titolare nella fase finale di un Mondiale per Club, dopo un anno passato a Modena nel quale Giani aveva anche provato a farlo giocare ma ecco, insomma… La fase tecnica più devastante del martello del Minas Gerais (a proposito, siete mai stati nel Minas Gerais? Se no, andateci subito, è uno dei luoghi più meravigliosi della Terra!) non è l’attacco, figuriamoci il bagher che è peggio di quello di Ganev. Elian è strepitoso su Instagram, dove in pochi mesi è diventato un idolo da quasi 300mila follower. Seguitelo anche voi, vorrete mica star fuori dalla moda?! 

Oleh Plotnytskyi come Rivera

OLEH PLOTNYTSKYI voto RIVERA: Semeniuk fa il Mazzola, solo che Anastasi non è Valcareggi e Oleh Rivera entra ben prima dei fatidici sei minuti finali. Come già accaduto in Supercoppa, lo schiacciatore ucraino ribalta completamente la partita. Zelensky lo sta studiando. 

Sirci allarga l'impero di Perugia. Da Betim a Vladivostok

GINO SIRCI voto TRAIANO: L’impero di Perugia raggiunge la sua massima espansione in quel di Betim, vincendo un Mondiale per Club che lancia la creatura di Gino Sirci nell’olimpo planetario, facendola sedere sul trono. Ora però il presidente umbro non può e non deve accontentarsi. Primo step: togliere la bandiera americana dal suolo lunare e metterci quella dei Block Devils. «Un piccolo passo per un Leon, un grande passo per la peruginità». 

ITAS TRENTINO voto SENZA MANI: Se le sono mangiate tutte da quel 22-21 del terzo set, che sembrava aver ribaltato ogni cosa, ogni destino. Invece la bellissima Trento di questi ultimi anni si deve accontentare ancora una volta del secondo posto. 

Anastasi like Ancelotti

ANDREA ANASTASI voto SEMAFORO: Come il Romano Prodi di Corrado Guzzanti, il “Nano” ha preso il compito di allenare Perugia con volto e atteggiamento serafico. “Un’incazzatura di Sirci… oh, è passata. Io sto fermo, qui. Un semaforo. Un errore di Semeniuk? Oleh, vieni e stai fermo. Un semaforo. Trento prova a metterci i bastoni tra le ruote? Oh, un missile di Leon. È passato. Io sto qui fermo. Un semaforo".

TOP VOLLEY CISTERNA voto 8: Ok, alla fine ha avuto anche un po’ di fortuna, regalatale da una Monza in piena crisi di infortuni e di gioco. Però alzate la mano: chi l’avrebbe mai detto di vedere i laziali in quella posizione? Voi? Ma dai! 

UROS KOVACEVIC voto 10: Il miglior giocatore del mondo è lui. Lo si è capito anche a Betim. 



Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.