B1f C.: Volleyrò Casal dè Pazzi – AST Latina 3-1

Volleyrò Casal dè Pazzi – AST Latina 3-1 (23-25, 25-20, 25-18, 25-20)

Volleyrò Casal dè Pazzi: Di Lallo 2, Gombar 12, Lestini 19, Martinelli 15, Maruotti 16, Miotti 2, Oggioni 1, Talamazzi, Zanette 2, Scozzese (L1), Lanzi (L2). All: Pieragnoli, Ingratta, Iadeluca


AST Latina: Boldrini 7, Camarda 14, Chitarella 9, Inglese 1, Marazza 3, Orsi 9, Petrella 2, Santoro (L). All: Colapietro


Arbitri: Guerino, Bianca.


ROMA - Buona la partenza delle padrone di casa, a segno con Maruotti da posto 4 e pungenti al servizio; con la ricezione in difficoltà, la seconda linea ospite non riesce a ricostruire e incassa due/tre punti che la portano in svantaggio. E’ il muro che mantiene però in vita le ragazze di Colapietro; sono Chitarella e Orsi a dare ossigeno a un Latina che inizia a prendere coraggio dai nove metri. Ora è Volleyrò a soffrire in ricezione e ad andare sotto al primo tempo tecnico anche se di una sola lunghezza; i due arbitri ci mettono del loro volendo a tutti i costi essere protagonisti il più delle volte a sfavore delle padrone di casa, che però cercano di mantenere la calma e andare avanti. Martinelli alza il muro, Maruotti ricomincia a picchiare e Volleyrò si riprende, approfittando anche di qualche errorino avversario: in vantaggio al secondo t.o.t., le padrone di casa prima vanno sopra di 4 lunghezze (20-16), poi improvvisamente si spegne la luce. Errori in battuta e in ricezione aiutano le ospiti prima a colmare il gap e poi a prendere quota e sganciarle; così quando il set sembrava già conquistato non tanto nel punteggio quanto nel gioco, Volleyrò inizia a regalare, cedendo la frazione alle avversarie.


Il secondo parziale si apre come era terminato il precedente, con le padrone di casa troppo remissive e generose nei confronti delle avversarie (1-4). Volleyrò continua inspiegabilmente a soffrire, camminando in prima e col freno a mano tiratissimo; e sono anche sfortunate le biancoblù, che vedono prima uscire dal campo Miotti dopo uno scontro con Maruotti e poi Zanette vittima di un problema al ginocchio. Nonostante tutto Volleyrò si mantiene a galla e arriva alla seconda sospensione tecnica con una sola lunghezza da recuperare; sono Lestini e Maruotti ad iniziare a rimpinzare il bottino di casa con dei colpi da posto 4 che costringono mister Colapietro a chiamare il time out sul 19-17. Forti del recupero, le ragazze di Pieragnoli guadagnano coraggio e punti raggiungendo velocemente quota 24; è poi un muro della Martinelli a fermare il tabellone sul 25-20.


E’ di nuovo il doppio muro della Martinelli su Orsi ad aprire la terza frazione di gioco, in cui Volleyrò è regina del campo dall’inizio alla fine. Mai un cedimento, né uno scossone per le ragazze di Pieragnoli che viaggiano sempre con 4/5 lunghezze di vantaggio. Martinelli è invalicabile a muro, Lestini e Maruotti alzano le percentuali in attacco e anche Gombar, che da centrale passa al ruolo di opposto, si fa sentire sia in prima che in seconda linea. Ci mettono del loro le ragazze di Latina, poco precise in ricezione, fallose in battuta e poco efficaci in attacco. Finisce con sette punti di scarto il set, con delle padrone di casa che escono del campo con la consapevolezza di aver già mosso la classifica.


Si apre bene anche il quarto parziale con le biancoblù sempre positive. Oggioni fa girare bene tutte le sue attaccanti che rispondono sempre ‘presente’; Martinelli continua ad essere la regina del muro ma anche in attacco inizia a far sentire il suo braccio potente. Volleyrò tiene bene il campo, sostenuta da un pubblico sempre più caldo, ma Latina continua a lottare non gettando mai la spugna. Ma le energie di Camarda e compagne si fermano sul 22-19, quando la palla messa a terra da Lestini chiude ogni speranza di rimonta; Gombar piazza il muro che regala il 24esimo punto alle padrone di casa, subito trasformato in 25 da Maruotti che meritatamente mette a terra l’ultimo pallone del match.



💬 Commenti