Ortona: E' arrivato Leonel Marshall. "L’Impavida è stata la mia prima scelta"

ORTONA - L’attesa è terminata. Leonel Marshall, asso del volley, nonché uomo mercato inseguito dalla Sieco già nel corso della passata stagione è arrivato ad Ortona lo scorso fine settimana. Un ritardo di qualche giorno rispetto al raduno del 18 agosto, dovuto a piccoli intoppi burocratici con le autorità cubane. Giocatore di grande esperienza Marshall rappresenterà di certo una guida ed un importante punto di riferimento per tutti i compagni di squadra più giovani.
Nunzio Lanci: "Avere in squadra un giocatore come Leonel Marshall è un motivo di stimolo per tutti, sia per i ragazzi in campo che per me allenatore. Un giocatore di questo calibro fa alzare l’asticella della qualità sia in allenamento che durante la partita. Leonel sarà dunque un fondamentale punto di riferimento in grado di migliorarci costantemente lungo il cammino del campionato".
Ma l’apporto di Leonel non si ferma solo al campo. "Tutti, ma proprio tutti gli amanti di questo sport sanno chi è Marshall - continua Coach Lanci - per questo speriamo che la sua presenza ad Ortona rigeneri quella voglia di pallavolo così da rivedere tanta gente alle nostre gare interne".

Dopo mesi di corteggiamento, il vice presidente Rocco Tenaglia, che ha fortemente voluto e corteggiato l’asso italo-cubano, ha ottenuto il fatidico "si".
"Sebbene Ortona sia stata sempre la mia prima scelta - ha confessato Marshall - erano tante le squadre che insistevano per avermi. Mi è stato consigliato di rimanere a giocare all’estero ma io avevo troppa voglia di tornare in Italia, che considero la mia seconda casa. Ho fatto di testa mia e tra le tante società interessate ho scelto Ortona. Naturalmente prima ho avuto modo di parlare con amici e colleghi e tutti mi hanno parlato molto bene di questa realtà. Ora che sono qui, anche se da poco, non posso che riconoscere che avevano ragione".

Leonel si è trovato subito in sintonia con i nuovi compagni di squadra: "Sono davvero sorpreso dalla qualità di questi ragazzi" ha detto in conferenza stampa. "Mancando da qualche anno dall’Italia non ho avuto modo di studiare la Serie A3 e pensavo in tutta onestà di trovare un livello più basso. Mi sono dovuto subito ricredere, questi ragazzi sono forti ed hanno la stoffa per fare bene".
Per l’asso italo-cubano si tratta di un contratto che prevede un opzione per un secondo anno: "Sempre che il Mister non mi dica che sono troppo vecchio per fare un altro anno -  scherza Marshall. Poi torna serio: - Per me quella che conta non è l’età anagrafica. Fuori dal campo non mi concedo eccessi, sto sempre molto attento e soprattutto nei mesi di pausa mi alleno per conto mio. Ho ancora molte forze da investire in questa nuova avventura e nel momento in cui sentirò di non farcela, allora sarò io a capire che non è più il caso di giocare".


Newsletter Volleyball.it - Iscriviti / Subscribe

* indicates required

Volleyball.it will use the information you provide on this form to be in touch with you and to provide updates and marketing. Please let us know all the ways you would like to hear from us:

You can change your mind at any time by clicking the unsubscribe link in the footer of any email you receive from us, or by contacting us at [email protected] We will treat your information with respect. For more information about our privacy practices please visit our website. By clicking below, you agree that we may process your information in accordance with these terms.

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.


💬 Commenti