Torneo di Montreux: Mazzanti cala gli assi... Egonu ricevitrice e top scorer, Ortolani opposta. 3-0 alla Cina2

Scritto da Redazione Volleyball.it  | 
Cina - Italia 0-3 (20-25, 13-25, 13-25)
CINA: Duan Fang 12, Gong Xiangyu 4, Yang Hanyu 6, Liu Yanhan 10, Diao Linyu, Hu Mingyuan 1. Libero: Lin Li. Sun Haiping, Wu Han 2, Gao Yi, Meng Zixuan. N.e: Liu Xiaotong. All. An JiaJie.
ITALIA: Malinov 6, L. Bosetti 10, Danesi 3, Ortolani 7, Egonu 18, Chirichella 9. Libero: De Gennaro. Cambi, Nwakalor. N.e: Lubian, Melandri, Guerra, Sylla, Parrocchiale (L). All. Mazzanti
Arbitri: Ryabtsov (Rus) e Michlic (Pol).
Durata Set: 23', 21’, 21’.
Cina: 2 a, 2 bs, 5 m, 22 et.
Italia: 5 a, 2 bs, 10 m, 11 et.

MONTREUX - Nel torneo di Montreux la nazionale italiana femminile ha superato con agilità la Cina 3-0 (25-20, 25-13, 25-13). Buona la prova delle azzurre, partite con Egonu schiacciatrice e Ortolani nel ruolo di opposto. La scelta del Ct Davide Mazzanti si è rivelata vincente, l’Italia infatti ha sempre condotto il gioco, chiudendo velocemente la pratica. Una gara. Prova interessante delle azzurre con un assetto più performante rispetto a quello di ieri con la Turchia, seppur contro una Cina che è "squadra B" con sole 3 delle titolari in organico (Gong, Lin Li e Liu Xiaotong con quest'ultima oggi non utilizzata).

Grazie al successo Chirichella e compagne ipotecano il passaggio alle semifinali da conquistare definitivamente domani, nell’ultima partita del girone contro le modeste padrone di casa della Svizzera (ore 16.30).

SESTETTI - Come formazione iniziale Mazzanti ha schierato Malinov in palleggio, opposto Ortolani, schiacciatrici Egonu e Bosetti, centrali Chirichella e Danesi, libero De Gennaro. La Cina ha risposto con Diao Linyu in palleggio, Gong Xiangyu opposta; Liu Yanhan e Duan Fang schiacciatrici, Hu Mingyuan e Yang Hanyu centrali e Lin Li libero.

LA PARTITA - L'Italia è partita malissimo nel primo set (1-6) ma ha ricucito immediatamente sul 6-6. Il parziale è stato in equilibrio sino al 13-13, poi l’Italia ha cambiato marcia e con una Paola Egonu molto ispirata (9 punti) ha guadagnato un ottimo margine (15-21). La Cina ha tentato di rispondere, ma le azzurre hanno gestito senza problemi il vantaggio (25-20).

Tutto in favore di Chirichella e compagne la seconda frazione, il muro azzurro ha mandato in crisi l’attacco avversario e così la Cina è stata costretta a perdere sempre più terreno (17-10). Le fasi successive sono state una formalità per l’Italia che ha chiuso sul punteggio di (25-13).

Nella terza frazione le asiatiche sono rimaste a contatto delle azzurre sino al (9-8), prima di accusare un pesante parziale (16-9). Una volta in fuga Egonu e compagne non hanno più rallentato, ottenendo di forza la vittoria (25-13).

[caption id="attachment_230675" align="alignnone" width="1172"] Egonu top scorer[/caption]