Novara: Squadre al lavoro. Barbolini: “Gruppo nuovo, tanto entusiasmo e curiosità”

NOVARA – Due ore per prendere confidenza con il Pala Igor e ricevere il primo abbraccio degli oltre cento tifosi azzurri presenti: è iniziata così la stagione delle campionesse d’Europa in carica della Igor Volley, agli ordini di Massimo Barbolini e del suo staff tecnico. Tanto l’entusiasmo tra i tifosi come tra le atlete, tutte “esordienti” nel palasport novarese con l’eccezione della “bandiera” Stefania Sansonna, alla sua sesta stagione azzurra.

“C’è entusiasmo e curiosità – spiega il tecnico novarese Massimo Barboliniperché il gruppo è profondamente rinnovato e questo rappresenta, tanto per lo staff quanto per le atlete, uno stimolo importante. Lavoreremo duro da subito per preparare al meglio una stagione ricca di impegni”.

Primo giorno da novaresi per tre dei volti nuovi del club, assenti per impegni con le rispettive nazionali all’evento di apertura della stagione a Orta: Francesca Napodano, Rachele Morello e Zuzanna Gorecka.

“Sono felice di tornare nel club con cui ho vissuto stagioni importanti ai tempi del settore giovanile – spiega Napodano – e da piemontese sarà speciale, per me, difendere i colori della Igor. Sarò anche vicina alla mia famiglia e questo sarà un valore aggiunto: sono qui per apprendere il più possibile da Stefania Sansonna e crescere”.

Parole cui fanno eco quelle di Rachele Morello: “E’ stata un’estate impegnativa, con la Maturità, poi la nazionale… e ora sono qui a iniziare la mia prima avventura da professionista. Essere parte di un club come Novara è un grande orgoglio, ora starà a me lavorare al meglio per farmi trovare pronta”.

Emozionatissima anche Zuzanna Gorecka, che a Novara vive la sua prima stagione lontano dalla Polonia: “Ambisco a crescere, a migliorarmi giorno dopo giorno, e sarà decisivo poter lavorare con tante campionesse e con uno staff di primissimo livello. Le mie caratteristiche? Credo di cavarmela bene in ricezione, in generale non essendo altissima e potente faccio della tecnica la mia arma preferita”.

Sostieni Volleyball.it