Olbia: Ingaggiata Ilalia Maruotti

548

OLBIA – L’Hermaea Olbia batte un altro colpo nel mercato estivo dell’A2 Femminile di Volley e porta in Gallura la 24enne schiacciatrice Ilaria Maruotti.

Originaria di Fregene (Roma), classe 1994, Maruotti  ha conosciuto il volley ben presto: all’età di 5 anni, infatti, già si cimentava nella disciplina con i colori del San Giorgio Fregene seguendo le orme dei due fratelli maggiori. Nel 2006 è entrata a far parte del settore giovanile del Volleyrò Casal de Pazzi, formazione con cui ha avuto modo di affinare la sua crescita tecnica disputando, parallelamente ai campionati giovanili, anche diversi tornei di Serie B.

Le ottime prestazioni offerte in maglia Volleyrò hanno consentito a Maruotti di segnalarsi all’attenzione dei tecnici federali: dopo alcune amichevoli (compreso un Torneo 8 Nazioni e una tournèe in Brasile) nel 2010, l’anno seguente è entrata a far parte della selezione pre-juniores, vincendo la medaglia d’oro alle Olimpiadi giovanili e quella d’argento agli Europei di categoria. Nel 2012, con la squadra juniores, ha invece conquistato un bronzo europeo ad Ankara e un quarto posto ai Mondiali.

La stagione 2012/13 è stata quella dell’approdo in Serie A1: il 30 ottobre 2012, al cospetto di Modena, Maruotti ha calcato per la prima volta il massimo palcoscenico del volley nazionale con la maglia dell’Imoco Conegliano, avendo peraltro come compagna di squadra l’attuale capitano dell’Hermaea Jenny Barazza. Nell’estate del 2013 è stata quindi ingaggiata dalla LJ Modena, dove ha avuto modo di crescere alle spalle di un altro mostro sacro della pallavolo italiana: Francesca Piccinini. Dopo due stagioni in Emilia, Maruotti è volata in Finlandia per rispondere alla chiamata dell’Hämeenlinnan Pallokerho Naiset, quindi è tornata in patria indossando la maglia della Pallavolo Cisterna (Serie A2). Nel biennio trascorso in terra pontina, la giocatrice biancoblù è riuscita a fornire un apporto positivo nonostante sia stata condizionata da due infortuni. Lo scorso anno ha iniziato la stagione a Sassuolo (B1), ma non è riuscita ad accompagnare la squadra nella cavalcata promozione a causa di un nuovo problema fisico.

“Ora ho pienamente recuperato la condizione fisica – dice Maruotti – non vedo l’ora di ripartire. Nell’ultima stagione mi sono sentita rinchiusa in gabbia, ora voglio riscatto e sono convinta di poterlo trovare a Olbia. L’Hermaea è una società seria e solida, come testimoniano i cinque anni di militanza in A2. La società e il coach mi hanno proposto un progetto tecnico interessante e sono stata felice di accettare. Il roster allestito, a mio giudizio, è assolutamente competitivo. Lavorando sodo ci toglieremo delle belle soddisfazioni”.

Diplomata al Liceo Linguistico, Ilaria Maruotti si appresta a frequentare il terzo anno di Scienze Motorie presso l’Università San Raffaele di Roma ed è molto attiva anche lontano dal taraflex: “Mi piace molto il tiro con l’arco – spiega – è una disciplina che ho scoperto a scuola e che è diventata, poi, una vera e propria passione. Di recente infatti ho anche acquistato un arco olimpico. Non faccio mistero, inoltre, della mia passione per la musica: da piccola ho seguito delle lezioni di pianoforte, anche se poi ho abbandonato per dedicarmi maggiormente alla pallavolo. Di tanto in tanto, però, mi piace ancora suonare. Ho saputo che anche Emanuela Fiore, mia nuova compagna di squadra, ha un piano elettrico e magari ci sarà modo di suonare assieme”.

Il volley è un affare di famiglia a casa Maruotti: Ilaria è infatti sorella di Gabriele, schiacciatore dell’Emma Villas Siena attualmente impegnato con la Nazionale in vista dei prossimi Mondiali: “L’ho visto qualche giorno fa prima che ripartisse per l’ennesimo viaggio in azzurro – racconta – abbiamo un bellissimo rapporto. La passione per la pallavolo era forte in entrambi già da piccoli: spesso, infatti, giocavamo a fare mani-fuori nel giardino di casa. Ma il nostro è un normale rapporto tra fratello e sorella, per nulla monopolizzato dalla pallavolo.”