1976: Montreal (18-30/7) – Vincitore Polonia

Una Polonia dalle mille risorse costringe alla resa i sovietici giunti in finale senza perdere un solo set e conferma la sua leadership mondiale conquistata due anni prima a Città del Messico. I bianco-rossi di Wagner rimontano due set nelle eliminatorie contro Corea e Cuba, soffrono anche in semifinale con i giapponesi ed in finale esaltano i 15.000 che gremiscono il “Coliseum” di Montreal piegando l’Urss dopo due ore e mezza di autentica battaglia.
Irrompe prepotentemente sulla ribalta internazionale Cuba (bronzo più che legittimo) mentre l’Italia al suo esordio olimpico non ripete l’exploit siglato nella stupenda qualificazione romana (battute Jugoslavia e Bulgaria) e finisce ottava con due soli set all’attivo ottenuti contro un Brasile non trascendentale.

Formula: 10 squadre divise in due gironi eliminatori da 5. Le prime due si qualificano per le finali dal 1° al 4° posto (semifinali incrociate e finali), terze e quarte per quelle dal 5° all’8° mentre, dopo il ritiro dell’Egitto (avvenuto dopo il match d’apertura con il Brasile), la quinta del girone A ) si classifica direttamente al 9° posto.

Fase eliminatoria
Girone A
: Polonia-Corea Sud 3-2; Cuba-Cecoslovacchia 3-2; Polonia-Canada 3-0; Cecoslovacchia-Corea Sud 3-1; Polonia-Cuba 3-2; Corea Sud-Canada 3-0; Cuba-Corea Sud 3-0; Cecoslovacchia-Canada 3-0; Polonia-Cecoslovacchia 3-1, Cuba-Canada 3-0.

Classifica: Polonia (12-5) 8; Cuba (11-4) 6; Cecoslovacchia (8-7) 4; Corea Sud (6-9) 2; Canada (0-12) 0. 

Girone B: Urss-Italia 3-0, Giappone-Brasile 3-0; Giappone-Italia 3-0, Urss-Brasile 3-0; Brasile-Italia 3-2, Urss-Giappone 3-0.

Classifica: Urss (9-0) 6; Giappone (6-3) 4; Brasile (3-8) 2; Italia (2-9) 0.


Semifinali 1°-4°:
Urss-Cuba 3-0; Polonia-Giappone 3-2.

Semifinali 5°-8°: Corea Sud-Brasile 3-2; Cecoslovacchia-Italia 3-0.

Finali 1°-2°: Polonia-Urss 3-2 (11-15, 15-13, 12-15, 19-17, 15-7).

Finali 3°-4°: Cuba-Giappone 3-0 (15-8, 15-9, 15-8).

Finali 5°-6°: Cecoslovacchia-Corea Sud 3-1.

Finali 7°-8°: Brasile-Italia 3-0.

Classifica finale: 1° Polonia, 2° Urss, 3° Cuba, 4° Giappone, 5° Cecoslovacchia, 6° Corea Sud, 7° Brasile, 8° Italia, 9° Canada.

I vincitori: Bebel, Bosek, Gawlowski, Karbarz, Lasko, Lubiejewski, Rybaczewski, Sadalski, Skorek, Stefanski, Wojtowicz, Zarzycki. All.: Wagner.

Gli azzurri: Dall’Olio (Panini MO), Giovenzana (Panini MO), Goldoni (Panini MO), Lanfranco (Klippan TO), Mattioli (Ariccia), Montorsi (Panini MO), Nannini (Klippan TO), Nassi (Paoletti CT), Negri (Denicotin Cesenatico), Nencini (Ariccia), Salemme (Aniccia), Sibani (Panini MO). All.: Anderlini.