1980: Mosca (20/7-1/8) – Vincitore URSS

Il torneo pallavolistico è quello che risente meno del primo boicottaggio olimpico attuato in modi differenti dalle nazioni dell’Occidente in segno di protesta per l’invasione dell’Afghanistan da parte sovietica. Sei delle prime otto classificate ai Mondiali romani del ’78 sono della partita e, secondo pronostico, è l’Urss di Platonov ad imporsi perdendo due soli set in tutta la manifestazione. Damigelle d’onore sono le “fedeli” Bulgaria e Romania.
Gli azzurri sfiorano l’ingresso alla finale dal 5° all’8° posto ma la sconfitta subita da Cuba contro la Cecoslovacchia ci spedisce a guadagnarci la nona moneta sfidando gli inconsistenti libici.

Formula: 10 squadre divise in due gironi eliminatori da 5. Le prime due si qualificano per le finali dal 1° al 4° posto (semifinali incrociate e finali), terze e quarte per quelle dal 5° all’8° mentre le due quinte si giocano direttamente il 9° posto.

Fase eliminatoria
Girone A:
Cuba-Italia 3-0, Urss-Cecoslovacchia 3-1; Italia-Cecoslovacchia 3-2, Bulgaria-Cuba 3-1; Urss-Italia 3-0, Bulgaria-Cecoslovacchia 3-0; Cecoslovacchia-Cuba 3-2, Urss-Bulgaria 3-0; Bulgaria-Italia 3-1, Urss-Cuba 3-0.

Classifica: 
Urss (12-1) 8; Bulgaria (9-5) 6; Cuba (6-9) 2; Cecoslovacchia (6-11) 2; Italia (4-11) 2.

Girone B: Romania-Libia 3-0, Polonia-Jugoslavia 3-1; Jugoslavia-Brasile 3-2, Polonia-Romania 3-1; Polonia-Libia 3-0, Romania-Brasile 3-1; Romania-Jugoslavia 3-1, Brasile-Libia 3-0; Brasile-Polonia 3-2, Jugoslavia-Libia 3-0.

Classifica: Polonia (11-5) 6; Romania (10-5) 6; Brasile (9-8) 4; Jugoslavia (8-8) 4; Libia (0-12) 0.

Semifinali 1°-4°: Bulgaria-Polonia 3-0; Urss-Romania 3-0.

Semifinali 5°.-8°: Brasile-Cecoslovacchia 3-0; Jugoslavia-Cuba 3-2.

Finali 1°-2°: Urss-Bulgaria 3-1 (15-7, 15-13, 14-16, 15-11).

Finali 3°-4°: Romania-Polonia 3-1 (15-10, 9-15, 15-13, 15-9).

Finali 5°-6°: Brasile-Jugoslavia 3-2.

Finali 7°-8°: Cuba-Cecoslovacchia 3-1.

Finali 9°-10°: Italia-Libia 3-0.

Classifica finale 
1° Urss
2° Bulgaria
3° Romania
4° Polonia
5° Brasile
6° Jugoslavia
7° Cuba
8° Cecoslovacchia
9° Italia
10° Libia.

I vincitori: Dorokhov, Ermilov, Kondra, Krivov, Laschenov, Loor, Moliboga, Pantchenko, Savin, Selivanov, Tchernichev, Zaytsev. All.: Platonov.

Gli azzurri: Belletti (Veico PR), Bertoli (Klippan TO), Bonini (Veico PR), Dall’Olio (Panini MO), Dametto (Klippan TO), Di Bernardo (Edilcuoghi Sassuolo), Di Coste (Eldorado RM), Greco (Paoletti CT), Innocenti (Mazzei PI), Lanfranco (Klippan TO), Nassi (Paoletti CT), Sibani (Panini MO). All.: Pittera.