L’urlo di Bruno – Brasile ai Quarti – foto © tarantini
Felipe titolare – foto © tarantini
Ngapeth lascia i Giochi in anticipo – foto © tarantini
Adrenalina verdeoro – foto © tarantini
Brasile – Francia 3-1 (25-22 22-25 25-20 25-23) – il tabellino

RIO DE JANEIRO – Vince il Brasile che tiene vivo il sogno olimpico. Brutta Francia, troppi errori, transalpini spenti rispetto al recente passato. Ngapeth e compagni hanno perso la spinta che li aveva distinti fino ad un anno fa. Imprecisi, nervosi, incapaci di essere quella bella squadra spumeggiante. Occasione persa contro un Brasile che non è la squadra corazzata degli anni passati, forse il team verdeoro meno quotato degli ultimi anni. A fianco di Bruno, Lucas e Lucarelli, oltre all’intramontabile Sergio, manca la qualità delle nidiate passate.

SESTETTI – Brasile oggi con la novita Felipe (Lipe) titolare in diagonale con Lucarelli in posto 4. Bruno – Wallace palleggiatore opposti, Lucas Maurizio centrali, Sergio libero. Francia con il solito sestetto: Toniutti – Rouzier, Tillie – Ngapeth, Le Roux – LeGoff, Grebennikov libero.

LA PARTITA

Primo set in cui Lucarelli fa il suo primo punto sul 13-14. Simbolo di una tensione corale dei verdeoro che si stempra strada facendo. Ad aiutare i padroni di casa, sostenuti da un pubblico caldissimo, c’è Wallace, ottimo in attacco (4 su 5), 5 punti personali e i 12 errori di una Francia irriconoscibile. I campioni d’Europa hanno buoni bottini personali (Le Roux 5, Ngapeth 4) ma è la tensione che pesa. Si arriva al punto a punto finale con il Brasile che tiene il break fino al servizio out di Ngapeth.

Sul 2-4 del secondo set Ngapeth e Tillie iniziano a sorridere in campo, segno che la tensione forse se ne sta andando. Il muro dei transalpini si fa sentire: Felipe marcatissimo 2-5. Wallace mantiene a galla il Brasile: 11-12. I francesi tengono però il pallino del gioco, 19-21, hanno dimezzato gli errori e tutto sembra più agevole. Ngapeth non punge al servizio ma sul 22-23 si inventa una palla delle sue di prima intenzione. Le Roux trova l’ace del 22-25.

Terzo set con la Francia che tiene il comando del gioco con Ngapeth che fa l’Ngapeth 7-9. Lucarelli non ci sta: replica con un uno due che vale il 9-9. Il Brasile prende in mano la situazione. C’è molto muro nel break del +3: 18-15. L’ultimo è di Felipe.
La Francia continua ad accusare battuta-muro dei verdeoro: 22-17. Set in cassaforte.

Equilibro e fiammate nel quarto set: 10-10. Tensione palpabile in campo. Ngapeth mura Wallace per il break del 10-12. Lucas regala il 17° errore punto di squadra: 10-13. Uno svantaggio che il Brasile colma sul 23-23. E’ un lampo il successo. Con Rouzier a terra dopo l’errore del 23-25.

Francia al tappeto, festeggia e respira il Brasile. Il dramma sportivo nazionale è stato scongiurato. Ma quanta pressione ha sulle spalle il Brasile di Bernardinho. La domanda è: saprà gestirla?