Parma: Riparte l’avventura. La Serie A3 riapre il PalaRaschi

159

PARMA – E’ andata in scena giovedì sera la presentazione ufficiale della nuova stagione sportiva della WiMORE Volley Parma che parteciperà alla Serie A3 Credem Banca riportando una piazza storica del volley italiano in un campionato di Lega a distanza di diciannove dall’ultima esperienza nel 2003/04 sotto la denominazione di Unimade.
Il ritorno della pallavolo di alto livello a Parma è stato uno degli argomenti clou dell’evento. Il direttore generale del Volley Parma, Francesco Ughetti, che ha sottolineato la grande sinergia tra la neonata società e l’Energy Volley Parma sempre attiva nel settore giovanile.
“E’ un progetto a 360 gradi che parte da molto lontano, dai ricordi della grande tradizione della pallavolo a Parma ma anche dal settore giovanile dell’Energy Volley che opera da vent’anni sul territorio. Volley Parma e Energy sono due realtà che lavorano in simbiosi, una sarà il traino dell’altra e viceversa. Per noi è un grande vanto, orgoglio e abbiamo il dovere di rendere questo sport il più entusiasmante possibile per la città”.

La forte impronta di parmigianità è stata sviscerata dal direttore sportivo del Volley Parma, Alessandro Grossi. “Ci auguriamo di riempire il PalaRaschi e che in tanti vengano a sostenerci durante la stagione. Abbiamo un bel gruppo giovane, con tanti parmigiani e si sente lo spirito cittadino all’interno del gruppo squadra. Ci inorgoglisce avere sei ragazzi di Parma, la maggior parte dei quali cresciuti nel nostro vivaio. Questo è solo il primo passo, bisogna tenere i piedi per terra e cercare di mettere un mattoncino alla volta. Vogliamo salvarci il prima possibile poi se ci sarà l’occasione proveremo a fare qualcosina in più”.

Messaggio recepito da coach Andrea Codeluppi, già secondo allenatore di Maxicono e Unimade, salito sul palco dopo i quattordici giocatori della squadra assieme ai componenti dello staff tecnico, medico e dirigenziale. “Gli obiettivi societari sono quelli di una salvezza tranquilla, abbiamo già visto nelle prime amichevoli che la concorrenza sarà agguerrita. Ci piacerebbe offrire un gioco bello, gratificante, piacevole da vedere che possa richiamare molti tifosi al PalaRaschi. Finora i risultati in preseason sono stati un po’ altalenanti ma ho visto sempre passi in avanti che lasciano ben sperare. Ma dovremo lavorare ancora tanto”.

Sostieni Volleyball.it