Perugia: Accolto il ricorso per Atanasijevic

ROMA – Accolto il ricorso della Sir Safety per la squalifica di Atanasijevic. Sanzione ridotta ad una sola giornata.

Appello della Società Sir Safety Conad Perugia avverso il provvedimento del Giudice Sportivo Nazionale C.U. n. 3 del 14 aprile 2019 (squalifica per due giornate dell’atleta Aleksandar Atanasijevic).

La CSA

letti gli atti ed esaminati i documenti;

visto il reclamo d’urgenza con cui si lamenta che la condotta addebitata all’atleta (il quale, al termine dell’incontro, avrebbe “… tentato di aggredire, reagendo, l’atleta Orduna Santiago, non riuscendovi per il pronto intervento dei propri compagni”) non trova riscontro nel rapporto del primo arbitro sulla gara, ove invece si legge che l’Atanasijevic, nel reagire in modo istintivo a una “…gravissima condotta offensiva e provocatoria dell’atleta Orduna” oltrepassava invece “… la rete visibilmente stizzito per cercare un confronto con Orduna e veniva riportato a forza da alcuni suoi compagni nella sua metà campo” senza dunque minimamente aggredire l’avversario;

considerato che il rapporto del primo arbitro sulla gara – omettendo ogni altra indicazione sul punto – riferisce sì di una condotta scorretta da parte dell’Atanasijevic ma allo stesso modo conferma la gravità e sussistenza della provocazione dell’Orduna (quest’ultimo sanzionato con n. otto giornate di squalifica) dovendosi quindi riconoscere le attenuanti previste ex art. 104, lett. a) R.Giur.;

ritenuto quindi che la sanzione debba ridursi ad equità, in ossequio al principio di gradualità della pena.

P.Q.M.

In parziale accoglimento del reclamo, riduce la sanzione a carico dell’atleta Aleksandar
Atanasijevic a una giornata di squalifica.

Sostieni Volleyball.it