Perugia: Al pala De André al completo per difendere il primato. Recine: “Avversario da prendere con le molle”

PERUGIA“Domani abbiamo una partita molto interessante perché Ravenna è una squadra che ha fatto un ottimo campionato in una Superlega di altissimo livello e che contro di noi, in un palazzetto sicuramente gremito, giocherà come sempre a braccio sciolto. Hanno Rychlicki che è stato una delle rivelazioni del campionato, hanno giovani interessantissimi come Russo e Lavia, hanno tanti buoni giocatori come ad esempio Verhees, Poglajen, Saitta e Goi. Insomma, Ravenna è una squadra che dobbiamo prendere con le molle e contro cui storicamente facciamo fatica. Per noi è una partita sicuramente molto importante perché può darci quella spinta per arrivare primi in regular season che è un obiettivo a cui teniamo molto”. È un romagnolo doc come il direttore sportivo Stefano Recine a presentare nel migliore dei modi il prossimo match della Sir Safety Conad Perugia che è partita oggi alla volta di Ravenna dove domani sfiderà i padroni di casa della Consar per la decima di ritorno di Superlega.

Ci sono soprattutto punti pesanti in palio per i Block Devils che, a quattro giornate dalla fine, devono difendere con le unghie e con i denti il primo posto in classifica ed i tre e quattro punti di vantaggio su Trento e Civitanova. È chiaro quindi che una bella fetta di primato passa domani per il Pala De Andrè. Lo sanno i ragazzi e lo sa perfettamente Lorenzo Bernardi che ha puntato molto l’attenzione del gruppo proprio sul valore di platino che avrebbero i tre punti.

A differenza della sfida di Champions di mercoledì con Izmir, Bernardi dovrebbe riproporre la formazione tipo con De Cecco ed il rientrante Atanasijevic diagonale di posto due, l’ex Ricci e l’altro rientrante Podrascanin coppia di centrali, Leon e Lanza schiacciatori e Colaci a comandare le operazioni in seconda linea.

Ravenna, reduce dalla sconfitta interna della settimana scorsa contro Sora, scenderà in campo in cerca di riscatto ed in cerca del colpo a sensazione contro la prima della classe. Coach Graziosi non dovrebbe apportare modifiche ai sette iniziali e dovrebbe quindi presentare in campo al via l’ex Saitta in regia, il lussemburghese Rychlicki opposto, Verhees e Russo coppia di centrali, l’argentino Poglajen e Raffaelli in posto quattro con Goi libero.

Sostieni Volleyball.it