Perugia: Giannelli, Travica, Falaschi; Nimir, Anderson, Leon, i contratti e le ipotesi

PERUGIA – La Sir Safety Conad Perugia va oltre la crisi. Il mercato del club perugino, come quello di Modena, denota società che probabilmente non hanno avuto o hanno difficoltà economiche nonostante il momento delicato.

La stampa perugina anche oggi delinea scenari di abbondanza per la Sir di patron Sirci. Si parla di botti di fine mercato per il club umbro con una diagonale di posto due con il regista Simone Giannelli ma anche l’opposto olandese Nimir Abdel-Aziz (se riuscirà a strapparlo a Modena con cui, stando a quanto si legge, l’olandese avrebbe già un accordo per un triennale). Se dovesse concretizzarsi questa accoppiata non ci sarebbe dubbio alcuno che lo statunitense Matthew Anderson, ingaggiato per sostituire Aleksandar Atanasijevic, sarebbe spostato al ruolo di schiacciatore magari convincendo il giocatore, che voleva giocare in posto 2, con un aumento del contratto. Una scelta che potrebbe veder sacrificato un posto 4, o l’ucraino Oleh Plotnytskyi o, forse, per cercare di limitare il tetto ingaggi, Wilfredo Leon ceduto alle avances (e denari anche per il club) del San Pietroburgo.
Si fa poi anche il nome di Lucarelli che però pare destinato oramai da tempo alla Lube.
Se in regia arriverà Giannelli, nonostante qualche settimana fa ci fosse stato confermato che Dragan Travica – sotto contratto –  era “gradito” al nuovo tecnico Nikola Grbic, in casa umbra ci si troverebbe a dove gestire un altro “caso Lanza” per l’abbondanza nel ruolo visto che il club ha già, da tempo, messo sotto contratto anche Marco Falaschi in arrivo dalla Lube. Chi resterebbe con il cerino in mano?
E Trento? Come riempirà la casella? Arriverà Travica o da Milano Sbertoli? Chi si muove? Chi rompe il contratto essendo tutti con un accordo già siglato in mano?

Sostieni Volleyball.it