Perugia: Sirci disegna il suo Mondiale per Club… modello Coppa Intercontinentale

Il selfie Leon-Sirci-Bernardi

PERUGIA – Patron Sirci, dopo aver detto no alla Wild Card a pagamento per partecipare al recente Mondiale per club vinto da Trento, intervistato dal Corriere dell’Umbria, propone una sua ricetta per rivedere la formula del torneo paragonandolo alla Coppa Intercontinentale del calcio. 

“Credo che se tutto il mondo del volley vuole valorizzare una manifestazione del genere, come si fa nel calcio, vi debbano partecipare le squadre più forti, quelle con i titoli in mano. L’unico modo per dare un significato profondo al Mondiale per club è disputare una finale secca in campo neutro tra la vincitrice della Champions e la squadra detentrice dell’analogo trofeo in Sudamerica. Vedo bene una partita in Giappone o in Cina, tanto per dire alcune nazioni che sono sicuro la ospiterebbero con entusiasmo”.

Sirci poi non ha nascosto l’apprezzamento per il successo della Trentino Volley dell’amico Diego Mosna: “Gli ho fatto i complimenti, sono contento che abbia vinto lui battendo in finale Civitanova”.

Sull’ex Russell MVP: “Sono stracontento per lui. E un bravissimo ragazzo, se lo merita. In estate quando a malincuore ci siamo dovuti privare di lui, gli abbiamo suggerito Trento perché secondo noi era la piazza ideale per lui. Oggi, possiamo dire di aver avuto ragione. Così come abbiamo fatto bene a prendere Lanza, due bravissimi ragazzi. Diciamo che nello scambio ci abbiamo guadagnato entrambi e sono convinto che in futuro ne faremo di altri significativi, senza dimenticare l’operazione Galassi che qui sta facendo molto bene”.

Su Kazan: “Se pensa che Kazan sia oggi più debole rispetto al passato, si sbaglia. I russi sono la squadra di sempre anche senza Leon. Guardate Ngapeth, è sempre stato il miglior realizzatore. Hanno perso in semifinale con la Lube per un errore arbitrale, un punto che ha determinato tutto. No, la Champions è un nostro obiettivo, ma Kazan resta sempre la favorita numero uno, anche senza Leon”.

Sostieni Volleyball.it