Lo Zar con Sirci e c.
foto
PERUGIA – È ufficiale l’arrivo alla Sir Safety Perugia di Ivan Zaytsev.

Lo schiacciatore azzurro, nativo di Spoleto, giocherà martello di posto quattro e formerà con i confermati Russell ed Atanasijevic una fenomenale triade di attaccanti di palla alta.

“Sono felicissimo di tornare in Italia, di tornare in Umbria, di tornare al PalaEvangelisti. Avevo bisogno di sentire interesse, di un presidente caldo, di una società motivante, del calore della gente. Il ritorno al ruolo di martello? I termini ‘motivazione’ e ‘sfida’ sono ideali per descrivere il mio stato d’animo. Lo stimolo di tornare a giocare in posto quattro mi aiuterà a fare un ulteriore salto di qualità ed a fare quello che mi piace di più: mettermi al servizio della squadra per farla rendere al meglio”

“Non sono un tipo che crede nel destino, ma ho esordito in serie A1 al PalaEvangelisti, ho vinto lo scudetto al PalaEvangelisti ed ora torno a giocare al PalaEvangelisti! Avevo bisogno di sentire interesse, di un presidente caldo, di una società motivante, del calore della gente. E l’entusiasmo che si è creato a Perugia è bellissimo. Per questo sono davvero molto motivato per dare il 300% di me stesso nel mio vecchio/nuovo ruolo di schiacciatore ricevitore”.

Eccolo subito il nocciolo della questione. Il cambio di ruolo. Anche in questo caso, più di mille teorie tecnico-tattico-fisico-psichiche, conta il pensiero di Ivan!

“Credo che questo cambio di ruolo mi trovi in un momento mentale molto positivo, non vedo proprio l’ora ed ho già iniziato in nazionale a lavorare come martello. Una cosa voglio dire: per me è fondamentale fare le cose fatte per bene. Il cambio operato con logica e con una preparazione adeguata mi trova strapositivo e pronto a spaccarmi le braccia per dare gioia concreta al pubblico di Perugia che se lo merita e che è spettacolare”.