Piacenza: Addio al volley di Luca “Tenca” Tencati

PIACENZA – E’ la stagione degli addii biancorossi quella appena conclusa.
Dopo quelli alla pallavolo giocata dei mostri sacri Papi e Zlatanov, un’altra pietra miliare del volley ha deciso di appendere le scarpe al chiodo: Luca Tencati.

Il centrale piacentino, che in 20 anni trascorsi sui taraflex della massima Serie ha accumulato innumerevoli premi e scritto un curriculum impressionante, è stato festeggiato venerdì sera in una festa a sorpresa organizzata dalla moglie Giorgia e dal fratello Filippo.

Una festa ad hoc e organizzata nei minimi dettagli che ha saputo accogliere, allo Chalet di Monticelli d’Ongina, un Luca Tencati incredulo ed emozionato: pochi intimi, come nel suo stile, tra familiari, amici ed ex compagni che lo hanno abbracciato in una festa durata fino a notte inoltrata.

Tante le sorprese svelate dalla voce di Nicola Gobbi nel corso della serata: dopo il video che ha ripercorso tutta la sua carriera, con gli occhi lucidi Tencati ha assistito ai saluti degli amici che non hanno potuto essere presenti fisicamente ma che ci tenevano a far sentire la propria vicinanza; Marra, De Cecco, Piano, Farina ma anche coach Bagnoli e i dirigenti della Sisley Treviso hanno voluto onorare il grande atleta e il grande uomo che il “Tenca The Wall” è stato dentro e fuori dal campo.

Zlatanov, Papi, Cisolla, Fei, Botti, Massari e coach Camperi, insieme agli amici di una vita, hanno osannato e brindato a un Campione che in 20 anni in massima Serie ha conquistato e messo in bacheca 6 Scudetti, 5 Supercoppe italiane, 1 Supercoppa Europea, 5 Coppe Italia, 3 Champions League, 2 Challenge Cup e 2 CEV Cup e 3 medaglie d’oro (2 con la Nazionale Juniores) 1 d’argento e due di bronzo con la Nazionale.

Sostieni Volleyball.it