Piacenza: Ecco Sabbi. “Squadra forte e società strutturata”

PIACENZA – Appena arrivato e subito in campo. Giulio Sabbi esordirà domani sera alle 20.30 nell’anticipo che la capolista Piacenza giocherà in casa di Prata di Pordenone. Intanto il nuovo opposto biancorosso è stato presentato questa mattina negli uffici di via Borghetto della Gas Sales: al fianco del giocatore anche il vicepresidente Giuseppe Bongiorni, il direttore generale Hristo Zlatanov e il tecnico Massimo Botti.

“Ci siamo garantiti uno degli atleti più forti presenti sul mercato in vista dei play off. E posso garantire che ci divertiremo” ha spiegato Bongiorni.

A gettare acqua sul fuoco ha pensato immediatamente Massimo Botti. “Siamo tutti molto contenti dell’arrivo di Giulio: ricordo che quest’estate alla presentazione di Klobucar nominare la Superlega era tabù, adesso invece mi sembra se ne stia parlando un po’ troppo e soprattutto che tutto sia semplice. Voglio sottolineare che nella pallavolo non esistono partite o obiettivi facili; inserire Sabbi nella struttura della Gas Sales significa senza dubbio aumentare le nostre potenzialità, ma ogni incontro va giocato al massimo e adesso dobbiamo preparare al meglio una formazione rinnovata”.

Si inizia a parlare di play off, ma il primo ostacolo è rappresentato da Prata di Pordenone. “Una squadra ostica – sono le parole di Zlatanov – che ha avuto qualche difficoltà in avvio ma adesso sta proseguendo il proprio cammino molto bene. Per noi è un appuntamento importante perché segnerà l’esordio di Sabbi, sarà un test in vista dell’inizio dei play off”.

Riflettori puntati sul nuovo opposto biancorosso, reduce da un successo nel campionato cinese festeggiato un paio di settimane fa. “Arrivo da qualche giorno di stop e il livello del torneo asiatico è leggermente più basso, dunque sto impiegando questi primissimi giorni per ritrovare il ritmo giusto. Ho trovato una squadra forte e una società ben organizzata; d’altronde avere Zlatanov come direttore generale è sinonimo di garanzia”.

C’erano anche altre formazioni interessate a te, cosa ti ha spinto verso Piacenza? “La decisione è stata semplice, qui c’è una tradizione importante nella pallavolo e l’ambiente può contare su personaggi che conoscono bene il mondo della pallavolo. Giocherò accanto a Fei, Yudin e Klobucar, nomi di assoluto valore per la categoria”.

Dopo la vittoria nel campionato cinese vorrai bissare conquistando anche la Serie A2? “In Italia non esiste niente di scontato, le partite si vincono sul campo e gli annunci non servono a niente. Spero che il mio arrivo possa alzare ulteriormente il livello della squadra”.

Come procede l’intesa con Paris, che va trovata in tempi rapidi? “Per ora ci siamo allenati solamente tre volte e due di queste sedute mi sono servite per riprendere il ritmo giusto. Adesso che a livello fisico sto migliorando inizieremo a vedere i primi risultati”.

Sostieni Volleyball.it