Piacenza: Leal, “Modulo a 3 schiacciatori? Per me l’importante è giocare”… E il “mundial” Romanò?

Bernardi: "Ad inizio stagione non giocheremo certo con i tre schiacciatori vista anche l’indisponibilità di Lucarelli". E con il rientro del brasiliano?

3098

PIACENZA – La sala stampa del PalabancaSport ha a tenuto a battesimo il primo momento ufficiale della carriera biancorossa dello schiacciatore Yoandy Leal il cubano di nazionalità sportiva brasiliana recente medaglia di bronzo e premiato come migliore schiacciatore ai recenti Mondiali.
“Siamo molto felici – ha sottolineato Giuseppe Bongiorni Vicepresidente di Gas Sales Bluenergy Volley Piacenza – di avere Yoandy nella nostra squadra, è uno dei giocatori più forti in circolazione, un attaccante che può fare la differenza in ogni partita e la sua presenza potrà permettere al coach di scegliere vari moduli di gioco. Abbiamo fatto investimenti importanti, ci attendiamo una risposta importante dalla piazza perché vedere il PalabancaSport pieno o quasi pieno è un obiettivo che vogliamo raggiungere e che questa squadra merita. Yoandy, Piacenza già ti ama”.

Lorenzo Bernardi nel sottolineare che “ad inizio stagione non giocheremo certo con i tre schiacciatori vista anche l’indisponibilità di Lucarelli ma è presto per parlare di moduli, l’importante è che ogni giocatore abbia ben in testa gli obiettivi finali” ha poi parlato della squadra.
“Avremo solo due settimane per lavorare quasi al completo – dice – e questo è il rovescio della medaglia di avere una squadra con tanti giocatori forti impegnati con la nazionale. Non avremo l’amalgama giusta nelle prime uscite ma confido sulla capacità e determinazione di ogni singolo giocatore per superare le eventuali difficoltà. Leal è un giocatore molto forte in attacco, vedremo di utilizzarlo al meglio magari anche dalla seconda linea”.

Yoandy Leal sorride. Ringrazia per l’accoglienza e rivela. “Dopo quanto è successo lo scorso anno – ha sottolineato il brasiliano che giocava a Modena e che inizialmente nel post campionato aveva una offerta dalla Cina, offerta poi dirottata su Juantorena – volevo andare a giocare via dall’Italia ma poi Piacenza con la squadra che ha allestito mi ha fatto cambiare idea. Sono felice di essere in questa squadra che ha tutti i numeri per vincere, conosco già diversi compagni, qui sono sempre stato da avversario ma ora finalmente non sarò più avversario. Giocare con i tre schiacciatori? Sarà il coach a decidere ogni volta, per me l’importante è giocare e soprattutto giocare bene per la squadra”.

Sostieni Volleyball.it