Pillole 16ª: Christenson re, Hoag si migliora. Come si mura Perugia?

Il palleggiatore della Lube eletto MVP in almeno una gara per stagione contro Milano, il canadese di Trento ha 20 punti in più rispetto al 2016/17 dopo 15 gare da lui giocate. Gli uomini di Bernardi sono la squadra che ha subito meno muri in questa Regular Season.

535
Christenson dà indicazioni (sx), Hoag in attacco (c), Zaytsev e Atanasijevic esultano dopo un punto (dx).

MODENA – Numeri e curiosità sulle gare del 16° turno di Superlega in programma questa sera.

GI GROUP MONZA – AZIMUT MODENA ore 18:00

  • Per la prima volta nelle ultime 5 sfide vi saranno gli stessi due allenatori del confronto precedente.
  • La gara d’andata è l’unica tra i precedenti ad essere terminata con meno di 10 ace complessivi. Furono 5 in totale, 2 per Modena e 3 per Monza
  • 0 su 1 in attacco nella gara d’andata per Thomas Beretta, unica gara stagionale nella quale non ha realizzato attacchi vincenti.
  • 13 i punti per Daniele Mazzone nell’ultimo turno contro Sora, il massimo messo a referto in questa stagione.
  • Nelle ultime due gare di campionato Earvin Ngapeth ha realizzato lo stesso numero di ace di quelli fatti registrare dall’intera squadra di Monza (13).

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – WIXO LPR PIACENZA ore 18:00

  • Nell’ultimo turno contro Vibo Valentia Aaron Russell è tornato a realizzare almeno 20 punti in una gara di Regular Season a quasi un anno di distanza dall’ultima volta. Ne aveva segnati 21 il 22 gennaio 2017 in Modena-Perugia 3-2 (7ª di ritorno).
  • 4 gli ace per Trevor Clevenot nella gara d’andata, sua miglior prestazione stagionale nel fondamentale finora.
  • Perugia ha vinto 12 degli ultimi 14 precedenti, le uniche due sconfitte in questa striscia sono maturate al tie break.
  • Le due squadre hanno realizzato lo stesso numero di battute vincenti nei 22 precedenti, 115 ognuna.
  • Perugia è l’unica squadra della Superlega ad aver subito meno di 100 murate in questa Regular Season (76). Oggi sfida Piacenza reduce dalla miglior prestazione stagionale nel fondamentale (17 muri contro Vibo) e il giocatore con più muri realizzati della Superlega (Yosifov – 45).

KIOENE PADOVA – TONNO CALLIPO CALABRIA VIBO VALENTIA ore 18:00

  • Padova ha vinto solo 2 dei 12 precedenti disputati (compreso l’ultimo), ma si è anche aggiudicata i due set terminati con lo scarto maggiore (13-25).
  • Nella gara d’andata per la prima volta nella storia dei precedenti Vibo Valentia non ha vinto nemmeno un set.
  • Benjamin Patch è reduce dalla miglior prestazione della sua Regular Season: 19 i punti nella sconfitta con Piacenza.
  • La gara d’andata è l’unica di questa Regular Season nella quale Lazar Cirovic non abbia commesso errorisubito murate in attacco.
  • Valerio Baldovin troverà sulla panchina di Vibo il terzo allenatore diverso negli ultimi tre precedenti.

TAIWAN EXCELLENCE LATINA – BIOSÌ INDEXA SORA ore 18:00

  • Nella gara d’andata tutti i componenti del trio di palla alta di Latina hanno messo a referto almeno 15 punti. Furono 18 per Starovic e 16 per Maruotti e Savani.
  • 31 attacchi vincenti per Dusan Petkovic nell’ultimo precedente, miglior dato della sua Regular Season finora.
  • 10 i muri per Carmelo Gitto nei precedenti, oltre 3 a partita. Il centrale di Latina è il giocatore con più muri in assoluto nella storia del derby.
  • In ognuno dei 3 precedenti Latina ha concluso la partita con più di 100 punti totali (punti diretti+errori avversari).
  • Andrea Mattei ha realizzato due muri vincenti in ognuna delle 3 sfide contro Latina. Mantenesse la media supererebbe Matteo Sperandio (7) come miglior muratore di Sora nella storia dei derby.

DIATEC TRENTINO – BUNGE RAVENNA ore 18:00

  • 0 i set vinti nelle prime 9 sfide con Trento da Ravenna che invece se ne aggiudicati 7 nelle ultime 4 (contro gli 8 di Trento), conquistando la vittoria in due occasioni.
  • 5 gli ace all’andata per Paul Buchegger; per l’austriaco, al 2° posto nella classifica ace della Superlega 2017/18, si tratta della miglior prestazione nel fondamentale in questa Regular Season.
  • Ian Kozamernik è reduce da una prestazione perfetta in attacco. Contro Padova infatti lo sloveno ha messo a terra tutti e 7 i palloni servitogli.
  • 200 i muri complessivi nei precedenti, 128 di Trento e 72 per Ravenna.
  • 200 anche i punti per Nicholas Hoag in questa Regular Season, 20 in più dei 180 messi a segno in quella 2016/17 dopo le prime 15 gare da lui disputate con la maglia di Milano.

CUCINE LUBE CIVITANOVA – REVIVRE MILANO ore 18:00

  • Con quello aggiudicatosi all’andata, Micah Christenson ha vinto almeno un MVP contro Milano in ognuna delle sue 3 stagioni italiane.
  • 46 i punti nei 4 precedenti disputati da Clemen Cebulj che all’andata ha fatto registrare la sua miglior percentuale in attacco nella storia delle sfide (60%).
  • 3 ace per Enrico Cester nell’ultimo turno contro Ravenna, miglior prestazione nel fondamentale per il centrale della sua Regular Season.
  • 0 i muri subiti da Tsvetan Sokolov nelle ultime due gare di campionato; non era mai accaduto al bulgaro in questa Regular Season.
  • 4 i muri all’andata per Gianluca Galassi, sua miglior prestazione stagionale nel fondamentale.

CALZEDONIA VERONA – BCC CASTELLANA GROTTE ore 18:00

  • Verona, reduce dalla sconfitta con Perugia, non ha mai perso due partite consecutive in questa Regular Season.
  • 11 gli ace per gli scaligeri nella gara d’andata, tanti quanti ne avevano messi a segno nelle quattro sfide precedenti.
  • 22 i punti all’andata per Mohammadjavad Manavinezad, sua miglior prestazione realizzativa in stagione che gli valse pure il riconoscimento di MVP dell’incontro.
  • Squadre all’opposto nella classifica ricezioni perfette/set. Castellana guida la Superlega con 6,85 mentre Verona è penultima con 3,87.
  • Castellana può vantare una media muri vincenti/set migliore di quella di Verona (2,08 a 1,94), ma ne ha realizzato solo uno nell’ultimo turno contro Monza (Ferreira Costa).
    Il bilancio delle sfide del 16° turno.
    Il bilancio delle sfide del 16° turno.

Sostieni Volleyball.it