MODENA – Pillole di volley sulla 1. giornata di ritorno di Superlega A1.

Biosì Indexa Sora – Azimut Modena

Per la prima volta in carriera Luca Vettori ha fatto registrare 3 gare di campionato consecutive con almeno 18 punti e 3 ace; con Sora potrebbe continuare la serie se confermasse i numeri della gara d’andata (22 punti e 5 ace).

4 i muri del bomber di Sora Radzivon Miskevich nella gara d’andata, un terzo di quelli realizzati da lui in tutto il girone; la sfida con Modena dello scorso 2 ottobre è stata anche finora l’unica nella quale l’opposto dei laziali non ha commesso nessun errore in battuta (2 gli ace).

Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia – Diatec Trentino

Negli ultimi 7 precedenti tra Vibo e Trento sono stati 7 giocatori diversi a ricevere il riconoscimento di MVP dell’incontro; all’andata fu premiato Tine Urnaut.

Revivre Milano – Exprivia Molfetta

Molfetta riporta alla mente dolci ricordi per l’opposto dei lombardi Sasha Starovic: proprio contro i pugliesi, infatti, mise a segno 37 punti nella gara valida per la 5a di ritorno della stagione 2013-14, stabilendo così il primato personale in regular season. Il bomber serbo militava allora nella Top Volley Latina che vinse la gara in questione per 3-2.

Bunge Ravenna – Kioene Padova

Sono 79 i punti realizzati in carriera dal ravennate Maurice Torres contro Padova in 4 gare (1 con la maglia di Molfetta e 3 con quella di Ravenna), ma solo 8 nella gara d’andata persa dalla sua squadra per 3-0.

Cucine Lube Civitanova – Gi Group Monza

Sono 4 i giocatori delle attuali rose di Civitanova e Monza ad avere disputato tutti e 5 i precedenti: Jacopo Botto, Andrea Galliani e Nikola Jovovic per i lombardi e il solo Dragan Stankovic per i marchigiani.

Sir Safety Conad Perugia – LPR Piacenza

Luciano De Cecco ha disputato tutti e 17 i precedenti tra Piacenza e Perugia, 12 con la maglia degli emiliani con un bilancio di 9 vittorie e 3 sconfitte e 5 difendendo i colori degli umbri collezionando solo successi.

Perugia è l’unica squadra della SuperLega ad avere 4 atleti con almeno 120 punti; si tratta di Berger (120), Podrascanin (128), Russell (129) e Zaytsev (184).