PO Bm: La Canottieri Ongina continua a sognare: 3-1 a Cisano

510
Nella foto di Annarita Zilli, l'esultanza della Canottieri Ongina dopo la vittoria a Cisano

MONTICELLI  – L’ennesima perla di una stagione storica, una vittoria (la numero 29) che avvicina la squadra a un obiettivo mai pensato e sfiorato fin qui: la promozione in A2. Non finisce di stupire la Canottieri Ongina, che inizia al meglio anche la fase finale dei play off di serie B maschile espugnando domenica il rettangolo di gioco della Tipiesse Mokamore Cisano, confermando l’imbattibilità su questo campo. Tre a uno il risultato a favore dei gialloneri, capaci di vincere un braccio di ferro serrato e di qualità in una partita spettacolare.

Dopo aver vinto il primo set, la squadra di Botti e Zanichelli è stata beffata nel secondo, cedendo 25-22 dopo esser stata avanti 1-0 e 16-11. Capolavoro la rimonta della terza frazione, dove i monticellesi hanno ribaltato la situazione passando dal 22-19 bergamasco al 25-22 piacentino. Nel quarto set, la Canottieri Ongina  ha saputo stringere i denti dopo una partenza sprint (1-6) e un ritorno di fiamma dei bergamaschi (16-15) per poi chiudere 21-25. A trascinare la squadra piacentina, una prestazione spettacolare di Maikel Cardona, autore di 27 punti con quattro palloni messi a segno nel finale di terzo set e con un sigillo nei momenti caldi nel quarto. In doppia cifra anche il centrale Beppe De Biasi (14) e lo schiacciatore Caci (12). Ora tra la Canottieri Ongina e la storica promozione in A2 c’è di mezzo solo una vittoria, con l’occasione ghiotta in programma sabato 3 giugno alle 21 a Monticelli per il secondo atto, mentre l’eventuale “bella” si disputerebbe il 7 giugno a Cisano.

LA PARTITA – La Canottieri Ongina scende in campo con Giumelli in palleggio, Cardona opposto, Caci e Nasari in banda, De Biasi e Bonola al centro e Bisci libero. Cisano risponde con Giussani in palleggio, Burbello opposto, Milesi e Sartirani centrali, Costa e Ruggeri schiacciatori e i liberi Oliveto e Cereda a spartirsi ricezione e difesa.

L’avvio sorride ai bergamaschi, che allungano sul 9-6 con l’opposto ex Cagliari e Bergamo Burbello, ma i gialloneri rispondono subito presente, annullando il gap a quota dieci con Nasari. A cavallo della seconda sosta programmata, la Canottieri Ongina passa in vantaggio sfruttando l’ace di nastro di Caci e la schiacciata vincente ancora di Nasari (15-17). Nel finale, pesa come un macigno il muro da urlo di Bonola (20-23 e time out Cisano), poi chiude Cardona con una bomba su palla staccata: 21-25.

Dopo un avvio equilibrato di seconda frazione, la squadra di Massimo Botti e Davide Zanichelli trova la striscia vincente, asciugandosi sul +5 al secondo time out tecnico (11-16 con muro di Caci). Dopo l’asciugamano, però, Cisano mette in campo una poderosa reazione che permette ai bergamaschi di pareggiare a quota 17 e di chiudere 25-22.

Spettacolare il braccio di ferro nel terzo set, con le due squadre che non mollano la presa. I piacentini si asciugano in vantaggio (14-16), Cisano risponde e sorpassa con il muro di Sartirani (18-17), prima di allungare 22-19 con l’attacco out di Cardona. La panchina ospite chiama tempo, poi la reazione è clamorosa: l’opposto di origini cubane è devastante (quattro palloni messi a terra con qualsiasi direzione d’attacco) e così la Canottieri Ongina si porta sul 22-25 e di conseguenza sul 2-1 a proprio favore.

I bergamaschi sembrano accusare il colpo, partendo sotto 1-6 con tre attacchi out e due muri piacentini, uno dei quali di Binaghi, in sestetto al posto di Caci. La squadra di Zanchi, però, non è già sotto la doccia, anzi trova la forza per ribaltare la situazione (16-15, muro di Milesi) dopo aver annullato il gap a quota tredici. Il doppio ace di Binaghi rilancia la Canottieri Ongina (16-18), poi l’attacco out di Burbello dilata il punteggio (17-21). Il buon ingresso in battuta di Parma tiene a galla Cisano (20-21), ma Cardona è implacabile in attacco (20-23). Nel finale, Nasari è di ghiaccio (21-24), poi Emilio Pazzoni fa un ingresso al bacio: ace per il 21-25 finale.

 

TIPIESSE MOKAMORE CISANO-CANOTTIERI ONGINA 1-3

(21-25, 25-22, 22-25, 21-25)

TIPIESSE MOKAMORE CISANO: Milesi 8, Giussani 1, Costa 10, Sartirani 10, Burbello 18, Ruggeri 7, Oliveto (L), Cereda (L), Parma, Bernardi, Carenini. N.e.: Migliorini. All.: Zanchi

CANOTTIERI ONGINA: Bonola 5, Giumelli 1, Nasari 6, De Biasi 14, Cardona 27, Caci 12, Bisci (L), Binaghi 4, Bara, Pazzoni 1. N.e.: Miranda, Filipponi. All.: Botti-Zanichelli

ARBITRI: Luca Pescatore e Matteo Mannarino di Roma

NOTE: Durata set: 29’, 30’, 31’, 31’ per un totale di 2 ore e 1 minuto di gioco

TIpiesse Mokamore Cisano: battute sbagliate 16, ace 2, ricezione positiva 57% (perfetta 39%), attacco 46%, muri 6, errore 27

Canottieri Ongina: battute sbagliate 17, ace 4, ricezione positiva 76% (perfetta 46%), attacco 53%, muri 9, errori 34.

Sostieni Volleyball.it