Monza fa festa, 3-1 alla LPR Piacenza.Botto MVP – foto © Tarantini
La rabbia nel volto di Zlatanov – foto © Tarantini
Raic protagonista contro la LPR – foto © Tarantini
GI GROUP MONZA – LPR PIACENZA 3-1 (29-27, 25-20, 18-25, 25-20) – il tabellino – Statistiche Play Off Challenge. Top scorerBest SpikerBest BlockerBest Server

MONZA – Inizia nel migliore dei modi la prima esperienza del Gi Group Monza nel pool Play Off Challenge UnipolSai.

Nella prima gara del girone, i monzesi si impongono per 3-1, proprio come era successo nella gara di ritorno della Regular Season di qualche settimana fa, sulla LPR Piacenza. Guidati dalle giocate di Raic (22 punti e 3 ace) e Botto (MVP della gara con 17 punti e un ace), il Gi Group è bravo a rimanere unito nei momenti decisivi dei parziali, appoggiandosi ad un ottimo rendimento al servizio (8 ace) e ad una buona ricezione, sprintando in modo vincente sia nel primo che nel secondo gioco.

Nel terzo parziale esce fuori tutto l’orgoglio di Piacenza. Trainata da un’ottima prova del suo capitano Zlatanov (24 punti, 2 ace e 2 muri) e dai lampi di Perrin (20 punti), la LPR è sempre padrone del gioco e del punteggio, risultando brava a tenere a debita distanza il sestetto di casa e chiudendo il set 25-18.

Nel quarto, dopo un bello sprint monzese nelle prime battute (5-1), la LPR aggancia per due volte la parità (15-15) e (19-19), ma è ancora il Gi Group Team a chiudere in modo vincente il gioco: con un filotto di quattro punti (due pipe di Botto e due ace di Raic), Monza chiude il set, 25-20 e la partita 3-1. Con tre punti, i brianzoli sono in testa alla classifica insieme a Milano.

HANNO DETTO

Pieter Verhees (Gi Group Team Monza): “Iniziamo questo pool nel migliore dei modi. Sapevamo che non sarebbe stata facile ed infatti, dopo due set giocati con determinazione e costanza, siamo leggermente calati nel terzo, grazie anche ad una buona reazione della LPR. Quello che contava erano i tre punti, quindi direi che abbiamo pienamente raggiunto il nostro obiettivo”.

Hristo Zlatanov (LPR Piacenza): “Cosa ci manca? Probabilmente se lo sapessimo non staremmo qui a parlare delle tante sconfitte che abbiamo rimediato in questa stagione. Stiamo giocando leggermente meglio rispetto alla prima parte di stagione, anche se ci manca ancora qualche sicurezza ed riuscire a tenere alta costanza e determinazione per tutta la durata della gara”.