Play Off: Pomì quarta semifinalista. Per Busto Arsizio troppe assenze

909

POMì CASALMAGGIORE – UNET YAMAMAY BUSTO ARSIZIO 3-0 (25-22, 27-25, 25-19)
POMì CASALMAGGIORE: Bacchi, Peric 2, Sirressi (L), Turlea 13, Gibbemeyer 13, Bosetti 6, Guerra 13, Fabris 1, Stevanovic 5, Tirozzi 6. Non entrate Garcia Zuleta, Lloyd, Gibertini. All. Caprara
UNET YAMAMAY BUSTO ARSIZIO: Stufi 5, Cialfi 1, Spirito (L), Fiorin 6, Martinez 7, Vasilantonaki 15, Diouf 4, Moneta 2, Berti 8, Negretti Beatrice. Non entrate Signorile, Witkowska, Pisani. All. Mencarelli
ARBITRI: Santi, Oranelli
NOTE – Spettatori 2159, durata set: 31′, 32′, 24′; tot: 87′.

CREMONA – La Pomì Casalmaggiore si vendica della sconfitta maturata nella Gara-2 dei quarti di finale PlayOff Scudetto non concedendo neanche un set alla Unet Yamamay Busto Arsizio nell’ultimo, decisivo scontro della serie.

Le campionedde d’Europa in carica, quindi, rimediano al risultato negativo rimediato soltanto 24 ore prima e, ora, affronteranno l’Igor Gorgonzola Novara in semifinale: la serie si aprirà martedì 25 aprile al PalaIgor.

Per la Unet di coach Mencarelli una serata che è stata specchio di una annata intera… Ovvero una squadra afflitta da infortuni e assenze a ripetizione che hanno impedito alla squadra di lavorare, crearsi un gioco ed esprimerlo, se nonché a sprazzi. Una stagione non in linea con le attese forse, ma che porta l’alibi dell’impossibilità di sviluppare e applicare il progetto studiato da tecnico e club ad inizio stagione. 

LA PARTITA – La Pomì prova fin da subito ad imporre il proprio ritmo di gioco così capitan Tirozzi trova una diagonale devastante e mette a terra il pallone del 9-4 Casalmaggiore: coach Mencarelli chiama il primo time out della gara. Fast di Stevanovic che trova il mani fuori del muro della Unet Yamamay e la Pomì si porta sul 12-8 seguita da un attacco di Bosetti: 13-8. È ancora la centrale serba a trovare il punto, questa volta con un ace, il primo della gara, e coach Mencarelli chiama time out sul 14-8. Turlea trova un attacco vincente così l’allenatore ospite preferisce inserire Martinez al posto di Fiorin: 16-8. La dominicana piega le mani del muro rosa e, sul 17-12 Pomì, coach Caprara preferisce chiamare time out. Primo tempo perentorio di Jovana Stevanovic e Casalmaggiore si porta sul 21-13. Il capitano ha la mano calda e piega le mani del muro bustocco: 23-18. Strepitoso lo scambio che porta al 24-20 delle rosa, concluso da una staffilata di Guerra. Gibbemeyer chiude il primo set 25-22.

Busto parte forte nel secondo set e si porta sul 0-3 ma la Pomì non molla fin da subito e così alzata ad una mano di Peric e primo tempo devastante di Gibbemeyer e la formazione di casa si riporta a -1: 2-3 UYBA. La formazione ospite, orfana di Diouf in questa seconda frazione per un attacco d’asma non grave, continua a spingere portandosi sul 5-9 così coach Caprara chiama time out. La rimonta delle rosa è lenta, ma costante così, dopo alcune belle giocate di Turlea, un errore di Vasilantonaki regala la parità alla formazione di casa 10-10. La Pomì continua ad imporre il proprio ritmo di gioco e un muro di Peric su Vasilantonaki costringe coach Mencarelli al time out: 17-14. Berti però accorcia le distanze mettendo a terra il pallone del 19-18. La Unet Yamamay continua a spingere per rimanere attaccata al set così Fiorin trova prima la parità 20-20 e poi il sorpasso 20-21: coach Caprara chiama time out. Guerra trova due diagonali delle sue e la Pomì si porta sul 24 pari. Fabris entra al posto di Peric e subito mura un attacco di Fiorin, ma Martinez ritrova il pareggio 25-25. Bosetti chiude il set 27-25.

La terza frazione di gioco si gioca sull’equilibrio con buoni capovolgimenti di fronte da una parte e dall’altra così Berti trova la parità 7-7. Busto spinge e Cialfi, con una buona distribuzione di gioco, trova Fiorin che mette a terra il 9-12 Busto, subito dopo però è Lucia Bosetti a mettere a terra il pallone e mandare Peric in battuta, 10-13 nel parziale. La Pomì non demorde e Gibbemeyer riacciuffa il pareggio 13-13 e il conseguente errore in attacco delle farfalle manda la formazione di casa avanti di uno così coach Mencarelli chiama time out. Gibbemeyer prima e Turlea poi portano Casalmaggiore sul 16-14 e il coach ospite chiama time out. Diagonale ed ace di Anastasia Guerra e si va sul 20-17. Devastante muro di Gibbemeyer su Fiorin e Stevanovic va in battuta sul 23-18. La Pomì spinge e un errore della UYBA regala la semifinale alla formazione casalasca con il risultato finale di 25-19.