Play Off: Semifinale gara3. Civitanova-Trento, chi allunga?

Juantorena in attacco: 6 su 19

Gara 3 Semifinali Play Off SuperLega Credem Banca
Domenica 4 aprile 2021, ore 17.00
Cucine Lube Civitanova – Itas Trentino
Arbitri: Santi, Vagni (Frapiccini)
Video Check: Petterini
Segnapunti: Santinelli

CIVITANOVA – Serie di nuovo in equilibrio e apertissima tra Cucine Lube Civitanova e Itas Trentino, che domenica si affrontano alle 17.00 sul campo dell’Eurosuole Forum. Dopo il colpo esterno dei gialloblù al tie break nel match di esordio nelle Marche, trascinati da Abdel-Aziz e dalla miglior prova stagionale di Lucarelli, giovedì sera in Trentino, un Simon maiuscolo dai nove metri e un Balaso in serata di grazia hanno oliato gli ingranaggi di un Lube più aggressiva e concreta rispetto a Gara 1. Il bilancio degli scontri diretti tra le due squadre è ora di 44 vittorie per Civitanova e 35 per Trento, mentre nella stagione attuale il braccio di ferro è in perfetta parità: un successo per parte in Regular Season, così come nella Semifinale di Monte Supercoppa e nella Semifinale Play Off Scudetto, a testimonianza di come siano i dettagli a spostare gli equilibri tra le due corazzate.

QUI CIVITANOVA – Il testa a testa della Semifinale Scudetto tra Cucine Lube Civitanova e Itas Trentino torna all’Eurosuole Forum nel giorno di Pasqua va in scena Gara 3 della serie al meglio dei cinque match. La situazione è attualmente sull’1-1. Giovedì, alla BLM Group Arena in Gara 2, i cucinieri di Gianlorenzo Blengini hanno riscattato la beffa della partita d’esordio imponendosi sui gialloblù di Angelo Lorenzetti in tre set. Nel primo parziale il braccio di ferro si è spezzato solo nel finale con vittoria 25-23, mentre al rientro in campo Juantorena e compagni hanno messo alle corde i rivali creando una distanza di sicurezza che si è rivelata fondamentale quando i padroni di casa sono cresciuti in precisione sfiorando la clamorosa rimonta e cedendo 25-23. Nel terzo set ottima gestione del sestetto marchigiano, capace di lasciare Trento a 17 punti. Una prova solida di tutti i reparti con il servizio e la difesa come elementi cardine di una vittoria esterna fortemente voluta. L’obiettivo dei campioni del mondo è riproporre la stessa cattiveria agonistica tra le mura amiche nel giorno di Pasqua, forti della forma più brillante di Luciano De Cecco e Yoandy Leal, che stanno recuperando le energie gradualmente, e con il capitano Osmany Juantorena che a Trento ha dimostrato di poter gestire il fastidio alla mano destra. Robertlandy Simon: “In gara 2 abbiamo alzato il livello sconfiggendo una grande squadra nel suo palazzetto. La battuta ci ha permesso di esprimere il nostro gioco migliore esaltando attacco e muro, ma anche la difesa è stata tanta roba. Ora siamo concentrati sul match di Pasqua. Come ho già ripetuto in passato, la Lube è una famiglia e tutti uniti riusciamo a superare gli ostacoli più complessi. A furia di allenarci, chi era stato fuori per Covid sta recuperando la forma. Domenica dobbiamo avere in campo la stessa carica tirata fuori a Trento perché tra due grandi squadre l’approccio può fare la differenza. Dobbiamo continuare così e mettere in difficoltà i nostri rivali, tutti grandi giocatori. Non faccio più di tanto caso ad ace, primi tempi e colpi personali, ciò che conta è aiutare la squadra”.

QUI TRENTO –  La formazione gialloblù è pronta a voltare pagina rispetto alla battuta d’arresto, la prima in assoluto nei questi Play Off, di giovedì sera alla BLM Group Arena e nelle Marche andrà alla ricerca di un nuova convincente prestazione per tornare a condurre le sorti della serie.
“E’ un appuntamento importante perché inevitabilmente offrirà a chi vincerà il punto del 2-1 e di conseguenza due opportunità per accedere alla Finale – ha confermato l’allenatore Angelo Lorenzetti -. Dobbiamo affrontarlo con la giusta concentrazione ma anche con carica ed entusiasmo, sapendo che dopo gara 2 non è cambiato di fatto nulla, perché Civitanova resta una grande squadra e per batterla dovremo sempre e comunque restare attaccati al nostro avversario, cercando di capitalizzare le occasioni che si proporranno davanti nel corso della partita”.
Il tecnico trentino potrà contare su tutti gli effettivi della rosa, che anche in questa occasione sarà integrata dal giovane Stefano Bonatesta, pronto a vestire la maglia di secondo libero per consentire a Carlo De Angelis di figurare a referto come quinto schiacciatore. L’Itas Trentino raggiungerà le Marche in serata, dopo aver svolto attorno all’ora di pranzo una sessione di allenamento con palla di circa due ore.
In questa occasione il capitano Simone Giannelli collezionerà la 313a partita ufficiale in maglia Trentino Volley, la 48a nei Play Off Scudetto. Il primatista in entrambe le classifiche è Emanuele Birarelli con 345 presenze totali (in questo caso in coppia con Colaci), 60 solo nel tabellone finale del campionato italiano.
Ricardo Lucarelli: “Dopo la sconfitta in tre set di gara 2 dobbiamo essere bravi a cambiare la nostra mentalità e ripartire a testa alta, perché le prime due partite della serie raccontano che se riusciamo a tenere bene in ricezione possiamo giocarci le nostre carte sino in fondo. Possiamo ovviamente fare meglio, si riparte dall’1-1”.

PRECEDENTI: 79 (44 successi Civitanova, 35 successi Trento)

PRECEDENTI IN STAGIONE: 6 gare – 2 in Semifinale Play Off (1 Lube, 1 vittoria Trento), 2 in Regular Season (1 vittoria Trento e 1 vittoria Lube), 2 in Del Monte® Supercoppa (1 vittoria Trento e 1 vittoria Lube con successo al Golden Set)

PRECEDENTI NEI PLAY OFF: 14 gare – 2 in Semifinale 2020/21 (1 successo Lube, 1 successo Trento), 4 in Semifinale 2018/19 (3 successi Lube, 1 successo Trento), 3 in Finale 2016/17 (3 successi Civitanova), 1 in Finale V-Day 2011/12 (1 successo Civitanova), 4 in Semifinale 2009/10 (3 successi Trento, 1 successo Civitanova)

EX
: Osmany Juantorena a Trento dal 2009/10 al 2012/13, Dick Kooy alla Lube nel 2012/13, Marko Podrascanin alla Lube dal 2008/09 al 2015/16

A CACCIA DI RECORD

Nei Play Off: Yoandy Leal – 16 punti ai 200, Robertlandy Simon – 14 punti ai 400 (Cucine Lube Civitanova), Srecko Lisinac – 5 punti ai 100, Marko Podrascanin – 3 punti ai 700 (Itas Trentino)
In carriera: Enrico Diamantini – 9 punti ai 900, Robertlandy Simon – 17 punti ai 1600, – 1 attacco vincente ai 1000 (Cucine Lube Civitanova), Andrea Argenta – 6 punti ai 1600 (Itas Trentino).

 

Sostieni Volleyball.it