TIPIESSE MOKAMORE CISANO – CANOTTIERI ONGINA PIACENZA 0-3
(20-25, 19-25, 22-25)

TIPIESSE MOKAMORE CISANO: Giussani 1, Milesi 8, Costa 7, Burbello 14, Sartirani 6, Ruggeri 3; Cereda (L1), Bernardi, Sbrolla, Quintieri, Parma 2. N.e. Carenini, Oliveto (L2). All.: Zanchi, Bonfanti
CANOTTIERI ONGINA: Giumelli 3, Bonola 4, Nasari 4, Cardona 16, De Biasi 12, Caci 12, Bisci (L); Binaghi, N.e. Bara, Filipponi, Miranda. All. Botti, Zanichelli

CISANO – Il sogno A2 della Tipiesse Mokamore Cisano sfuma sul più bello, dopo la vittoria della Canottieri Ongina nella decisiva gara 3. La formazione piacentina, infatti, sbanca per la seconda volta il Palazzetto dello Sport di Cisano, confermando una serie molto equilibrata in cui il fattore campo non è stato mai rispettato. Dopo la vittoria di Ongina nella prima partita della serie 1-3, il Cisano ha risposto prontamente in gara 2 con il medesimo risultato. Nella partita decisiva i piacentini hanno sfornato una prestazione di qualità, superando per la seconda volta i bergamaschi.

La partita inizia subito al meglio per il Cisano che si porta sul 6/3 grazie al muro di Sartirani su Caci e all’ace di Costa, asciugandosi al primo tempo tecnico sempre sul + 3 (8/5). Ongina prova a reagire (9/7), ma la Tipiesse è concentrata e torna nuovamente avanti (12/8). Coach Botti è costretto a chiamare timeout e il set svolta: Cardona e compagni annullano il gap a quota 15 e poi mettono la freccia di sorpasso (16/19). La squadra di Zanchi riesce a farsi sotto nuovamente (19/20), ma Ongina trova ancora la forza per allungare (19/22). Cisano è frastornato e così gli ospiti chiudono 20/25 con un muro di Caci.

Sull’onda dell’entusiasmo i piacentini partono con la quinta marcia inserita anche nella seconda frazione (1/4). Coach Zanchi prova la mossa a sorpresa, inserendo capitan Sbrolla, di nuovo in campo a più di 6 mesi dall’infortunio. Cisano così si rifà sotto guidato da Burbello, ma i bergamaschi rimangono comunque dietro al primo tempo tecnico (6/8). Al rientro la parità arriva a quota 8, ma Ongina scappa nuovamente sul più 4. Il tecnico bergamasco chiama timeout, ma non argina il break degli ospiti che si involano addirittura sul 9/16. Giussani rientra in regia, al posto di Sbrolla, ma Cisano non riesce a risalire. Costa guida una timida reazione (14/19) e alla fine Ongina si porta sul 2-0 con un netto 19/25.

Cambia il campo, ma non cambia l’avvio: un guizzo di Giumelli e compagni porta Ongina sullo 0-2. Cisano risponde prontamente (3/2), cercando di tenere vivo il match. Il set prosegue sull’altalena, con i gialloneri che trovano il più 3 al secondo timeout tecnico. Coach Zanchi le prova tutte, inserendo Parma su Burbello. La mossa di rivela azzeccata e il turno al servizio di Parma, riporta il Cisano sul 16 pari, prima del definitivo sorpasso a muro (18/17). Le due squadre vanno a braccetto verso un finale di set punto a punto (20/20), ma sul 21/22 sale in cattedra Cardona. Il cubano ex serie A nel momento decisivo sfodera due ace e regala ai suoi ben 3 match point (21/24). Cisano annulla il primo, ma ci pensa Caci a chiudere definitivamente la partita (22/25).

“Abbiamo dato tutto in questa serie playoff! Siamo riusciti nell’impresa di vincere ad Ongina e di riportare la serie a Cisano: ci abbiamo provato anche in gara 3 fino all’ultimo, ma alla fine ha vinto Ongina. Ora siamo già al lavoro per la prossima stagione!” – è il commento del tecnico Cristian Zanchi.