Polonia: Lo Jastrzebski di Santilli si porta ad un passo dalla finale. Sbancata Varsavia in 4 set

Delusione e sfortuna per Brizard e compagni

Semifinale 1°-4° posto: Gara 1 (16 aprile)
2° vs. 3°: ONICO Warszawa – Jastrzębski Węgiel 1-3 (25-20, 22-25, 23-25, 25-27)
ONICO Warszawa: Brizard 3, Kwolek 2, Vigrass 3, Vernon-Evans 22, P. Lukasik 11, Wrona 12, Wojtaszek (L); Kowalczyk 0, Buczek 0, Janikowski 0, J. Nowakowski 12, N. Penchev 10. Non entrato: Jaglarski (L). All: Antiga.
Jastrzębski Węgiel: Kampa 3, Lyneel 10, Kosok 8, Konarski 19, Fromm 6, Gunia 6, Popiwczak (L); Bucki 0, Rusek 0, Hain 8, Ferens 10. Non entrati: Czyrianski, Turski (L), Wolanski. All: Santilli.
MVP: Konarski

VARSAVIA – Anche nella seconda semfinale della Plusliga la formazione meglio piazzata in reg. season perde in casa gara 1: l’Onico Varsavia di Antiga è infatti sconfitto in 4 set dallo Jastrzebski Wegiel di Santilli.

PIU’ E MENO – Vernon-Evans è il top scorer con 22 punti (44% di vinc. e 26% di eff. in att.), numeri simili per l’MVP Konarski: 19 punti, 44% di vinc. e 23% di eff. in att. Le squadre sono sempre vicine nei muri, ma dal 2° set lo Jastrzebski Wegiel riesce sempre ad avere percentuali d’attacco un po’ più alte e sfrutta gli errori del Varsavia che ne fa 3 in più in battuta (15 a 12) e 2 in attacco (8 contro 6).

LA PARTITA 
Dopo l’infortunio di Kurek ed il mancato tesseramento di Muzaj (malinconicamente in tribuna) c’è dunque Vernon-Evans nel ruolo di opposto per il Varsavia. Il giovane canadese, pur quasi mai impiegato in stagione, comincia senza timori reverenziali ed è il mattatore del 1° set vinto 25-20 con 8 punti, il 45% in att., 1 muro e 2 ace. La sfortuna però si accanisce contro la squadra di Antiga che proprio nelle fasi finali del 1° set perde per un infortunio alla caviglia anche lo schiacciatore Kwolek. Entra al suo posto Nikolay Penchev e per non sforare il numero di 3 stranieri in campo deve entrare anche Jan Nowakowski per Vigrass.
Sul 9-8 del 2° set cambia, ma per scelta, anche Santilli: fuori Fromm e dentro Ferens con buoni risultati. E’ però il centrale Gunia a fare i 2 break point che lanciano la formazione ospite: muro dell’11-12 ed ace del 15-17. Senza break-point si arriva al 22-24 e Kosok chiude al 1° set point in contrattacco: 22-25.
Nel 3° set lo Jastrzebski allunga subito sul turno di battuta di Kampa (ace dell’1-4). Il Varsavia resta comunque in scia e trova l’aggancio nel finale con i muri di Lukasik (20-21) e Wrona (21-21). Il break decisivo a muro lo firma però Kampa (22-24) e Lyneel non sbaglia il 23-25.
Nel 4° set il Varsavia scappa sul +4 (13-9), ma non basta. Lukasik (14-12) e Vernon-Evans (16-15) sbagliano. Lyneel sorpassa con contrattacco e muro (16-17). Lo Jastrzebski allunga con Konarski (17-19) e l’errore di Vernon-Evans (17-20), ma poi le parti si invertono: Konarski sbaglia (19-20) e Vernon-Evans firma il pari in contrattacco: 21-21. Al muro di Ferens (21-23) risponde quello di Penchev (24-24) e così si va ai vantaggi dove a decidere la partita è la battuta float di Hain che cade malignamente sulla linea di fondo campo come certificato dal videocheck: 25-27.

Formula
Semifinali al meglio delle 2 vittorie su 3 incontri, finale 1°-2° posto e finale 3°-4° posto al meglio delle 3 vittorie su 5 incontri.

Calendario
Gara 2
17 aprile: 4° vs. 1°: Aluron Virtu Warta Zawiercie – ZAKSA Kędzierzyn-Koźle
19 aprile: 3° vs. 2°: Jastrzębski Węgiel –  ONICO Warszawa

Ev. Gara 3 (24 aprile)
1° vs. 4°: ZAKSA Kędzierzyn-Koźle – Aluron Virtu Warta Zawiercie
2° vs. 3°: ONICO Warszawa – Jastrzębski Węgiel

Sostieni Volleyball.it