Quali. Olimpiche F.: Boz trascina e salva la Turchia. 5 match point salvati nel 4° set e vittoria 3-2

Semifinale
Polonia – Turchia 2-3 (25-19, 18-25, 25-23, 31-33, 11-15) – il tabellino

APELDOORN – Dopo una partita incredibile che ha abbondantemente superato le 2 ore e trenta minuti di gioco è la Turchia di Guidetti a restare in vita e domani (ore 17.30) giocherà la finale contro la Germania (nella sfida del girone, match di apertura del torneo, vinsero le tedesche 3-1).
Alla Polonia resta dunque solo il rammarico dei 5 match point falliti nel 4° set, uno annullato da Aydemir a muro, l’ultimo da Baladin in attacco e gli altri tre da una monumentale Boz, autrice di ben 36 punti (14 nel quarto set e 6 nel tie-break). Nel tabellino spiccano anche i 10 muri di Erdem, oggi però poco efficace in attacco (22% di vinc. e 0% di eff.).

LA PARTITA 
1° set: La Turchia fa il primo allungo (3-6), ma 2 ace di Smarzek ricuciono: 6-6. L’ultimo vantaggio nel set della Turchia è sul 9-10, poi è solo Polonia. Kakolewska mura Gunes (12-11), Stysiak firma il 13-11, la Turchia regala il 16-13 e ancora Stysiak realizza il 19-15. Guidetti prova il doppio cambio, ma Aydemir e Karakurt pasticciano (20-15), Alagierska allunga ancora (21-15) e Medrzyk chiude: 25-19.

2° set: Subito 2 muri per la Turchia (0-2), poi Baladin (2-5) e muro di Erdem su Stysiak (2-6). La Polonia però recupera i 3 break point e sul 9-9 Guidetti toglie Ozbay e fa entrare Aydemir. Sul turno di battuta di Gunes la Turchia allunga: muro di Erdem su Kakolewska (12-14), contrattacco di Boz (12-15), invasione polacca (12-16), ace (12-17) e ancora un punto (12-18). La Turchia si sblocca con un punto su difesa (13-18), ma ormai è tardi. Erdem trova l’ace del 15-22 e finisce 18-25.

3° set: Tre break point per parte sino al 7-7 poi è la Polonia ad allungare: Smarzek (10-8), Stysiak (11-8), errori in ricezione (12-8) e in attacco di Baladin (14-9) e non passa neanche Boz (15-9). La Turchia rientra con 4 break point consecutivi: muro (16-12), fallo di Wolosz (16-13), errore di Smarzek (16-14), muro su Smarzek (16-15). Boz (19-19) e Baladin (19-20) firmano pareggio e sorpasso. L’impalpabile Ismailoglu (solo 3 punti) però concede il 22-21 ed alla fine a pasticciare è Gunes che prima si fa murare da Smarzek (22-24) e poi serve out: 25-23.

4° set: C’è Ercan al posto di Ismailoglu. Due ace di Stysiak (6-6) annullano l’iniziale 3-6. La Turchia riallunga con 2 contrattacchi di Erdem (9-12), uno di Gunes (12-16) e un ace di Baladin (12-17). Un ace di Stysiak (14-17) e un errore di Boz (15-17) riaprono il parziale. Aydemir e Baladin non si intendono (18-19) e Guidetti si gioca il doppio cambio, ma Karakurt sbaglia (19-19). La Polonia allunga si porta avanti (19-21) e tiene il break con il muro (21-23). Un ace di Wolosz (23-23) ed un errore di Boz ribaltano il punteggio (24-23). Boz si riscatta (24-24) e salva un altro match point dopo uno scambio a dir poco rocambolesco (25-25). Smarzek ha un’altra palla per chiudere il match, ma Boz salva ancora la Turchia (26-26). Erdem ribalta (26-27), ma poi non si intende con Aydemir (28-27). Smarzek non chiude una free ball e la Turchia resta in vita col muro di Aydemir su Medrzyk (28-28). Boz firma il nuovo sorpasso (28-29), ma Baladin regala il 30-29. Altro contrattacco sprecato da Smarzek e Baladin si riscatta: 30-30. E’ l’ultimo match point per la Polonia perché poi Stysiak sbaglia 2 volte in attacco: 30-31 e 31-33 dopo 45 minuti ad alta tensione.

5° set: Solo errori nei primi 5 punti (3-2). La Turchia va avanti col contrattacco di Erdem (4-5), ma Ercan sbaglia (6-5) e la Polonia resta a +1 al cambio campo: 8-7. La Turchia sorpassa con 2 muri (8-9) e fa il break con la solita Boz: 9-11. Gunes trova l’ace del 9-12 e Boz chiude subito in contrattacco alla prima palla match: 11-15.

Sostieni Volleyball.it