Germania – Italia 0-3 (18-25 22-25 20-25)
Germania: Weiss 2, Beier 4, Furst 8, Hippe 5, Kozuch 12, Ssuschke 4, Tzscherlich (L); Hanke, Dumler 2, Ross 3. N.e.: Brinker, Radzuweit. All. Guidetti.
Italia: Bosetti 1, Guiggi 9, Ferretti 1, Ortolani 15, Arrighetti 7, Centoni 10, Croce (L); Merlo, Crisanti. N.e.: Pincerato, Fiorin, Garzaro. All. Barbolini.
Arbitri: Dudek P.(POL) – Flueckiger A.(SUI)  www.volleyball.it
Note: Durata set 27′, 28′, 27′. Tot. 1h22′. Germania: battute vincenti 2, battute sbagliate 5, muri 10, errori 32. Italia: battute vincenti 2, battute sbagliate 10, muri 5, errori 19.

OMSK (Russia) – La nazionale azzurra ha iniziato con il piede giusto il torneo di Qualificazione al World Grand Prix 2009, travolgendo con un secco 3-0 la Germania.

Le azzurre hanno giocato con grande personalit? ed hanno avuto ragione di un’avversaria, piuttosto fallosa, che non ? riuscita mai a dare continuit? al suo gioco. In evidenza in casa Italia Nadia Centoni, capitana di questa spedizione, che ha siglato 10 punti; 9 per Martina Guiggi (75% in attacco) e ben 15 per Serena Ortolani, schierata martello ricevitore.

Barbolini ha mandato in campo la formazione annunciata: Ferretti in regia, Centoni in diagonale, Bosetti ed Ortolani di banda, Guiggi ed Arrighetti centrali, Croce libero.

Nel corso della partita sono state utilizzate anche per cambi tattici Crisanti e Merlo.

Tutti e tre i parziali hanno avuto una fisionomia simile: inizio equilibrato, poi l’Italia ha allungato. Nel primo e nel terzo set le azzurre hanno piazzato dei break di cinque-sei punti che poi hanno agevolato verso il successo.

Pi? difficoltoso il cammino nel secondo in cui la squadra di Giovanni Guidetti ha cercato in tutte le maniere di rispondere colpo su colpo.

Le tedesche dopo essersi trovate 21-18 hanno rimontato arrivando a 21-20, quindi hanno ceduto.

Domani (ore 10 italiane) le azzurre tornano in campo contro l’Olanda che a sua volta ha esordito imponendosi con un eloquente 3-0 alla Serbia.

Un successo davvero netto contro una delle squadre pi? accreditate, il che vuol dire che le ragazze di Selinger sono in gran forma. Le olandesi dopo aver volutamente saltato l’edizione 2008, sono fermamente intenzionate tornare a giocare il World Grand Prix, che le ha viste trionfatrici nel 2007.