Ravenna: La Consar prova a farsi bella davanti alle telecamere. Bonitta: “Con tutte queste partite ravvicinate il ritmo sale”

RAVENNA – Primo turno infrasettimanale per il campionato di SuperLega Credem Banca e per la Consar, che ieri ha presenziato al completo alla cerimonia di commemorazione del trentennale della morte di Benigno Zaccagnini alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, comincia un estenuante tour de force.

Quella di domani al Pala De Andrè (si comincia alle 20.30, diretta su Rai Sport canale 58) contro l’Allianz Milano sarà, infatti, la prima di otto partite che Saitta e compagni si troveranno a giocare in 25 giorni, fino alla trasferta in casa della Callipo Vibo Valentia dell’1 dicembre.

“E’ difficile stabilire quanto e come questa situazione possa influire – osserva il coach della Consar Marco Bonittasoprattutto considerando che fin qui ho fatto solo una decina di allenamenti con tutta la squadra al completo, però è anche vero che con tutte queste partite ravvicinate il ritmo sale, l’adrenalina scorre e ci si cala subito nel contesto agonistico. E peraltro questa è una situazione che vale per tutte le nostre avversarie”.

L’Allianz che arriva a Ravenna ha iniziato il campionato col botto, vincendo 3-0 in casa del Monza e a Perugia nell’anticipo della quarta giornata, perdendo poi al Palalido contro Civitanova, in un match in cui era privo di Piano e Alletti. La Consar, dopo il ko all’esordio con Trento, è andata a prendere tre punti d’oro a Veroli contro il Sora, mettendosi nelle condizioni di spirito di provare a fare lo sgambetto ad una squadra che aspira ad entrare stabilmente nell’elite del volley italiano, come accadde nello scorso campionato quando una
scintillante Consar rifilò un 3-0 ai meneghini nel match d’esordio.

“Non dobbiamo farci influenzare dal pensiero di quella partita – ammonisce Bonitta – perché le condizioni, anno dopo anno, sono diverse, però nulla in questa SuperLega è scontato e credo che le nostre chance potremo averle, a patto di mettere in campo la stessa determinazione e lo stesso entusiasmo che abbiamo avuto nelle prime due partite, stando attenti a limitare le sbavature e a gestire i cali che necessariamente abbiamo, essendo una squadra giovane, pronti, però, ad approfittare bene delle occasioni che Milano potrebbe concederci”.

“Milano arriva da un buon inizio di campionato ed anche se ultimamente ha avuto problemi di roster – aggiunge il libero della Consar Stefano Marchini, al quarto anno a Ravenna e dunque il giocatore che più di tutti ha vissuto più sfide contro la Power Volley – può contare su un organico di altissimo valore. Sicuramente loro sono una squadra che punta molto sul fondamentale della battuta, avendo giocatori che possono creare non pochi problemi a qualsiasi linea di ricezione. Sarà probabilmente quello il fondamentale che potrebbe decidere il match e se noi saremo bravi a contenerli e a  rispondere a nostra volta con
servizi in grado di impensierirli potremo giocarcela ad armi pari”.

All’interno di questo match, occhi puntati sul duello tutto olandese tra Ter Horst e Abdel Aziz, rispettivamente quarto e secondo nella classifica assoluta dei punti fatti, mentre il libero Kovacic ritroverà il compagno di nazionale Kozamernik con cui ha vinto l’argento ai recenti Europei. Prima presenza a referto per il palleggiatore serbo Batak, pienamente recuperato dall’infortunio.

Sostieni Volleyball.it