Reggio Emilia: E’ triplete di finali. Coach Mastrangelo: “Ci siamo regalati qualcosa di irripetibile”

163

REGGIO EMILIA – Responsabilità, voglia e coraggio. Sono le parole chiave del match che si è concluso 2-3 con la vittoria della Conad Reggio Emilia sulla favorita Agnelli Tipiesse Bergamo, l’incredulità dell’impresa e della prestazione messa in campo dai ragazzi fanno da cornice a una partita spettacolare giocata su ogni pallone.

Coach Mastrangelo commenta emozionato e euforico l’impresa compiuta a Bergamo, ricordando anche tutte le difficoltà che si sono incontrate durante il cammino per arrivare fin qui: “Sarà la terza finale in un anno, Coppa Italia prima, Supercoppa poi e ora finale play off, che triplete. Inoltre oggi abbiamo vinto l’undicesimo tie break su quattordici giocati, è qualcosa di impressionante e incredibile quello che abbiamo fatto, per di più in casa loro; è sembrata come la semifinale di Coppa Italia, noi avanti 2-0, loro che recuperano e poi tie break a nostro favore. Oggi si è giocata una grande pallavolo, siamo stati capaci di tenere il loro ritmo e di superarli nei primi due set, il terzo e il quarto sono stati bravi loro a crescere e a giocare la loro miglior pallavolo, il quinto set però è la fotografia di un lavoro che abbiamo svolto tutto l’anno. La mia felicità per questo gruppo di ragazzi e per tutto il gruppo squadra è qualcosa che non è descrivibile a parole, avevo chiesto ai ragazzi di portarmi a giocare la mia terza finale promozione, che due volte mi è già sfuggita di mano, e loro lo hanno fatto; ci siamo regalati qualcosa che non sappiamo se si potrà ripetere nei prossimi anni, alcuni giocatori sono anche verso il fine carriera e quindi ci siamo presi la responsabilità di sfruttare l’occasione al meglio. Come sempre ora abbiamo solo quattro giorni per ricaricare le pile, insieme a staff tecnico, fisioterapico e preparatori perché poi ci attende l’ultimo sforzo per la serie lunga cinque partite, che cercheremo di portare avanti il più possibile”.

La bandiera della squadra, il libero Davide Morgese, poi mette l’accento su quanto sia importante questo risultato, che nella stagione 2015/2016 gli era sfuggito quando Vibo Valentia aveva eliminato Reggio Emilia in semifinale: “La parola giusta per descrivere questo momento è incredibile, siamo arrivati a Bergamo pronti a giocarci il tutto per tutto, eravamo consapevoli della pericolosità della Agnelli Tipiesse Bergamo, che comunque in campionato aveva accumulato ben tredici punti di vantaggio sulla seconda, ma poi in campo abbiamo saputo dimostrare quanto valiamo; abbiamo compiuto un’altra impresa dopo Coppa Italia, abbiamo vinto in casa loro al tie break (17-19) avendoli portati a gara 3. Ovviamente in questi giorni ci prepareremo per la sfida contro Cuneo, ora verrà il bello, ci giocheremo l’accesso all’olimpo del volley, giocare una finale promozione è una cosa che a inizio anno molti di noi non avrebbero nemmeno pensato. L’emozione per me che sono qui da otto anni è veramente tanta, ringrazio i miei compagni per tutto il lavoro svolto e ora dovremo solo pensare a dare il nostro meglio per le prossime partite”.

La stagione quindi per la Conad Volley Tricolore continua e la squadra da appuntamento a tutti i tifosi per domenica 15 maggio alle ore 18.00.

Sostieni Volleyball.it