Roma: attesa per Monza al Palaeur. Maila Venturi: “Non abbiamo nulla da perdere”

79

ROMA – Dopo la trasferta a Chieri, per l’Acqua & Sapone Roma Volley Club la voglia di tornare in campo è tanta. La settima giornata di campionato vedrà le capitoline guidate da Stefano Saja affrontare la Vero Volley Monza con l’obiettivo di tornare davanti al pubblico capitolino con la grinta e il ritmo dimostrati nell’ultimo incontro casalingo. Attrezzata per ambire alle prime posizioni della classifica, è una Monza esperta quella che dall’altra parte della rete arriverà nella capitale per mettere altri punti importanti in cascina, soprattutto dopo il successo netto ai danni di Scandicci (3-1). Fra le fila lombarde, sono tante le individualità di valore fra cui le azzurrine campionesse d’Europa Alessia Orro, Beatrice Parrocchiale, Anna Danesi e Alessia Gennari che domenica non esiteranno a esprimere una pallavolo di alto livello. La sfida contro le brianzole di Marco Gaspari sarà dunque un importante banco di prova per le romane che ora sono chiamate a dimostrare con una delle squadre più quotate del campionato i progressi fatti in queste settimane in vista dell’obiettivo salvezza. A fare da cornice alla sfida, lo splendido impianto romano e il prezioso calore del pubblico che dagli spalti potrà finalmente tornare ad essere il settimo uomo in campo nel “campionato più bello del mondo”. Maila Venturi, libero dell’Acqua & Sapone Roma Volley Club, ha analizzato la sfida: “A Chieri abbiamo fatto troppi errori e sappiamo benissimo di essere una squadra che non se lo può permettere. Dobbiamo limitare il più possibile gli errori diretti, soprattutto domenica contro Monza. Un’avversaria molto forte, preparata e una formazione ben attrezzata con soluzioni di valore sia fra le titolari che in panchina. Non subire le situazioni di difficoltà, pensare alla palla successiva ed esprimere il nostro gioco migliore. Questi saranno gli obiettivi per la sfida contro Monza insieme a un gioco sereno. Perché non abbiamo nulla da perdere, ma tutto da guadagnare”.

Sostieni Volleyball.it