ROMA –Nessuna rivincita. I campioni del mondo Krasilnikov-Stoyanovskiy hanno battuto i tedeschi Thole-Wickler anche nell’atto conclusivo delle Rome Beach Finals 2-0 (21-16, 21-16) (dopo averlo fatto ad Amburgo due mesi fa nella finale della rassegna iridata). Sono loro i re del grande evento internazionale di beach volley che si è disputato dal 4 all’8 settembre al Foro Italico, con 5200 persone presenti alla Grand Stand Arena nella giornata conclusiva. A Roma confermato lo stesso podio del campionato del mondo: primi i russi, secondi i tedeschi, terzi i norvegesi Mol e Sorum.

Nel primo set Thole e Wickler reggono l’ondata d’urto della coppia russa solamente fino all’11-11, poi si trovano sempre costretti a inseguire con 3 o 4 punti di svantaggio. Krasilnikov e Stoyanovskiy si fanno preferire in tutte le situazioni di gioco: in attacco, in difesa, a muro e in ricezione. E la chiudono sul 21-16, trovando sempre il modo di conquistare gli scambi anche più combattuti. Nel secondo set la storia si ripete, ma fin dall’inizio. Sul 6-3 la coppia della Germania chiama già time out. Krasilnikov delizia la platea con i suoi colpi, Stoyanovskiy la esalta con il suo strapotere fisico a muro. In forma strepitosa i russi, da mesi in grado di esprimere il miglior livello di gioco possibile. Il finale del terzo set è gestione magistrale del vantaggio da parte dei russi, che chiudono (21-16).

I COMMENTI
Stoyanovskiy:
 È una vittoria spettacolare. Siamo campioni del mondo e adesso campioni del world tour. Eravamo preoccupati perché i tedeschi ci conoscono, ma abbiamo giocato alla grande ed è andato tutto bene. Li abbiamo affrontati tante volte, sono una coppia con tanta qualità, quindi sappiamo di aver fatto qualcosa di grande”.

Krasilnikov: “Siamo molto felici. Lo speravamo, ci credevamo e siamo arrivati pronti a questo appuntamento. Roma è fantastica, ci ha accolto alla grande e ci ha sostenuto per tutto il torneo. Stasera abbiamo giocato la nostra miglior partita, non era facile ma siamo sempre stati avanti nel punteggio. Ora finalmente andiamo un po’ in vacanza dopo una stagione pazzesca”.

L’ALBO D’ORO DELLE FINALS
2015 Fort Lauderdale: Alison Cerutti/Bruno Oscar Schmidt e Talita Antunes/Larissa Franca, Brasile
2016 Toronto: Alison/Bruno, Brasile e Laura Ludwig/Kira Walkenhorst, Germania
2017 Amburgo: Phil Dalhausser/Nick Lucena, Stati Uniti e Laura Ludwig/Kira Walkenhorst, Germania
2018 Amburgo: Anders Mol/Christian Sorum, Norvegia e Agatha Bednarczuk/Eduarda “Duda” Lisboa, Brasile
2019 Roma: Krasilnikov-Stoyanovskiy, Russia e Ludwig/Kozuch, Germania

.