ROMA – Manca sempre meno al 4 settembre quando le finali del FIVB World Tour prenderanno il via a Roma. L’olimpionica italiana Marta Menegatti – parlando con la FIVB – dichiara che “non vede l’ora”.

Veterana da 10 stagioni nel circuito della federazione internazionale, la 29enne Menegatti dopo sei anni tornerà a giocare sulla sabbia di “casa”: “sono molto entusiasta di giocare a Roma. Per me è il miglior torneo del mondo mi è sempre piaciuto giocare lì”.

Le finali del FIVB World Tour 2019 segneranno la sesta volta del circuito internazionale nella capitale italiana, dove il complesso sportivo del Foro Italico ha precedentemente ospitato cinque tornei maschili e quattro femminili, tra cui i campionati mondiali FIVB 2011, appuntamento che vide le coppie brasiliane conquistare entrambi i podi.

In quattro precedenti apparizioni a Roma con Cicolari, Menegatti e il suo partner olimpico di Londra 2012 hanno registrato 15 vittorie e 9 sconfitte con un quarto, un quinto e due noni posti al Foro Italico. Il quarto posto del 2012 per Menegatti e Cicolari è il miglior piazzamento di sempre per una squadra maschile o femminile italiana a Roma.

Alla domanda sulla pressione di giocare in casa davanti a famiglia, amici e fans Marta replica: “Non credo che sentirò la pressione. Anzi, sarà molto divertente giocare davanti a casa nostra fan”.


La biglietteria per le Rome Finals 4-8 Settembre 2019 – clicca qui


Menegatti e l’attuale partner Viktoria Orsi Toth sono la 20a squadra nella classifica del circuito internazionale 2018/19 ed arrivano alle del FIVB World Tour dopo aver ottenuto la quinta posizione nella loro ultima uscita, il 16 agosto a Mosca, in Russia. Prima di Mosca, Menegatti e Orsi Toth si erano classificate 17°, 17° e 25° nei precedenti tre eventi FIVB dopo aver centrato un quinto posto ai campionati del mondo in Germania.

“Abbiamo lavorato duramente durante la nostra pre-season per arrivare ai tornei ben preparate”, ha detto Menegatti. “Il quinto posto al campionato del mondo di Amburgo lo dimostra, sfortunatamente subito dopo abbiamo avuto alcuni problemi che hanno compromesso le nostre prestazioni”.

Menegatti, che ha partecipato ai suoi primi eventi FIVB nel 2006, all’età di 16 anni, sottolinea che “il livello delle squadre del World Tour continua a crescere. Si deve dare sempre il 100%. Abbiamo archiviato alcuni tornei negativamente, ma siamo riuscite a rimanere insieme e continuare a combattere. Sono orgoglioso di ciò che abbiamo conquistato quest’anno e credo che il meglio debba ancora venire”.

Menegatti oggi è la giocatrice italiana con maggior esperienza negli eventi FIVB. Il segreto della sua longevità sul circuito internazionale è “amare quello che faccio e godermi ogni momento di questo incredibile viaggio. Inoltre, sono felice di essere circondata da persone fantastiche”.

Alle finali del FIVB World Tour, Menegatti e Orsi Toth giocheranno insieme il 56° evento internazionale, con all’attivo due medaglie d’oro, otto piazzamenti sul podio, 12 semifinali e 23 quarti di finale. Insieme, prima del debutto nel World Tour nel luglio 2013, Menegatti e Orsi Toth hanno disputato in coppia i Campionati del Mondo Under 21 2010 in Turchia chiusi con l’argento. 

Menegatti – Orsi Toth

“Ci fidiamo reciprocamente”, dice Menegatti sulla sua compagna. “In vista dell’evento del prossimo mese a Roma, abbiamo deciso di non disputare le finali del Campionato Italiano. Ci prepareremo bene per le finali del World Tour, come facciamo solitamente, non faremo nulla di diverso da quello che facciamo abitualmente.”

Alla domanda su quanto sia cambiata la sua vita da quando ha giocato il primo evento FIVB nel 2006, Menegatti risponde: “Le cose sono cambiate molto. Ho giocato con molte compagne diverse; ho avuto l’opportunità di giocare in posti meravigliosi e fare esperienze straordinarie. Ho imparato molto da questo sport meraviglioso e ne sono grata. Mi sto ancora divertendo a giocare, soprattutto ora, con Viki al mio fianco”.

Per quanto riguarda i ricordi del FIVB World Tour…  “ho molti bei ricordi ma tra tutti sceglierei la medaglia d’oro a Sochi nel 2015 e la medaglia d’oro ad Agadir nel 2018, entrambe vinte con Viki. Vincere l’oro in Marocco è stato magico, un successo arrivato con Orsi Toth, il nostro primo torneo insieme dal 2016”.

Nel mirino, obiettivo dichiarato, giocare la sua terza Olimpiade a Tokyo con Orsi Toth. Sui Giochi a Menegatti è stato chiesto – vista la giovane età – dei Giochi estivi di Parigi 2024 e Los Angeles 2028. “Onestamente, voglio concentrare le mie energie sul presente per fare il meglio per arrivare alle Olimpiadi di Tokyo con la mia compagna. Onestamente Parigi 2024 e Los Angeles 2028 sono ancora molto lontane”.