Finale: Gara 2 (24 aprile)
Iskra Odintsovo – Dinamo Mosca 3-1
(25-19, 20-25, 25-17, 28-26)
Iskra:Samsonichev 1, Giba 15, Astashenkov 8, Schops 17, Abramov 1, Koulechov 12, Verbov (L), Butko 0, Kalinin 8, Khtey 1, Beketov 1. Non entrato:Khoroshev. All:Gajic
7 ace, 12 bs. 44% ric. positiva, 14% ric. perf, 7 errori. 46/91 (51%) in attacco, 11 murati, 4 errori. 11 muri vincenti. Errori totali: 19.
Dinamo:Grankin 1, Berezhko 17, Ostapenko 9, Poltavsky 15, Korneev 15, Volkov 2, Alan (L), Arkhipov 0, Kruglov 6, Samoylenko 3. Non entrati:Lyamin, Bragin.
All:Bagnoli
7 ace, 16 bs. 59% ric. positiva, 29% ric. perf, 7 errori. 50/112 (45%) in attacco, 11 murati, 14 errori. 11 muri vincenti. Errori totali: 34
Serie: 1-1

di Giacomo Tarsi

MOSCA – Una Dinamo oltremodo fallosa (disastroso il terzo set) paga anche la giornata negativa di Poltavsky (12/33 in attacco con 8 errori e 3 muri subiti) e si arrende alle bordate di Giba nel finale di 4° set.

1° set – Gajic stavolta schiera quella che sulla carta è la formazione titolare: Samsonichev-Schops; Giba-Abramov; Astashenkov-Koulechov, Verbov (L) e lo stesso fa Bagnoli che conferma il sestetto di ieri. Torna nei 12 Samoylenko al posto di Sherbinin.
Subito problemi in attacco per la Dinamo con Poltavsky (1 murata e 1 out), Volkov (1 murata) e Korneev (1 out) e l’Iskra si ritrova così avanti 8-4. Un bel servizio di Berezhko chiuso a rete da Korneev (8-6), un out di Schops (10-9) ed un muro di Ostapenko su Schops riportano il set in parità: 12-12. Sul 15-15 Volkov lascia il posto a Samoylenko. Alla seconda sosta è 16-15 poi un out di Poltavsky (17-15), un ace di Schops (18-15) ed un muro di Koulechov su Poltavsky scavano il break decisivo: 19-15. Chiude il set un attacco di Schops: 25-19.

2° set – Cambia la musica in avvio di secondo set con 2 ace consecutivi di Poltavsky (1-4) ed un attacco out di Abramov (1-5) che lascia il posto a Kalinin per non rientrare più. Berezhko si esalta a muro su Giba stampandogliene 2 consecutivi (5-11) e poco dopo altri 2 muri se li prende Kalinin: 7-15. Set ormai andato con Gajic che si gioca il doppio cambio (dentro Butko e Beketov). Gli arbitri danno una mano all’Iskra fischiando in sequenza un out a Poltavsky (palla deviata dal muro) (15-22), un fallo di posizione (16-22) ed un ammonizione (17-22), ma ormai è tardi per riaprire il set che finisce con l’errore al servizio di Kalinin: 20-25.

3° set – Tornano Samsonichev e Schops e l’avvio è tutto dei padroni di casa che con il muro di Astashenkov su Samoylenko raggiungono l’8-4. Mosca sparisce dal campo collezionando una serie di errori (4 in battuta e 4 in attacco) e di ace subiti (4) e l’Iskra tocca anche il +9 sul 20-11. A poco servono gli ingressi di Arkhipov per Grankin (dall’11-5 al 13-6) e di Kruglov per Samoylenko (dal 14-6 fino a fine set ed in campo titolare anche nel 4°). Il 25-17 porta la firma di Kalinin.

4° set – Avvio equilibrato (6-6) poi 2 ace di Berezhko (6-8) ed un muro di Berezhko su Schops lanciano la Dinamo: 9-12. Vantaggio che si conferma anche alla seconda sosta tecnica 13-16. L’attacco out di Poltavsky porta l’Iskra a -1 (15-16), ma l’ace di Kruglov grazie al nastro ristabilisce le distanze: 15-18. Non ci sono break point fino all’attacco out di Berezhko che vale il 21-22. Berezhko si riscatta: 21-23. Alan piazza una difesa su Schops e Korneev sfonda il muro a 3 sulla rigiocata scontata: 21-24. Astashenkov annulla il primo set point e manda al servizio Giba: 22-24. Bomba del brasiliano che fa correre Grankin ed attaccare Poltavsky da posizione difficile, l’Iskra difende e Schops finalizza: 23-24.
Ace di Giba su Berezhko: 24-24. Salta ancora la ricezione sul servizio del brasiliano e Schops finalizza la “free ball”: 25-24. Poltavsky annulla il 1° match-point (25-25) e Mosca torna avanti con il contrattacco senza muro di Korneev dopo il gran servizio di Kruglov: 25-26. Schops annulla (26-26) poi l’Iskra fa suo il match con un muro su Berezhko (27-26) ed un altro su Poltavsky: 28-26.

Finale 3°-4° posto: Gara 2 (24 aprile)
Lokomotiv Novosibirsk – Dinamo TatTransGaz Kazan 3-2
(25:19, 20:25, 28:26, 17:25, 17:15)
tabellino ancora non pubblicato
Serie: 1-1

Finale 5°-6° posto: Gara 1 (23 aprile)
Ural Ufa – Lokomotiv Belogorie Belgorod 3-1
(25:27, 25:20, 25:13, 25:16)
Top Scorer:Mochalov 17, Matkovsky 17, Melnik 12, Kazakov 11; Danilov 19, Krasikov 14, Zhilin 8, Abrosimov 8.
Serie: 1-1

Tutte le serie al meglio delle 3 vittorie su 5 incontri. Gara 3 il 28 aprile e gara 4 il 29 aprile a campi invertiti. Eventuale gara 5 il 3 maggio.