Russia: Il Fakel di Placì sbanca San Pietroburgo nel big-match, Zaytsev vince il derby con Nelli

337

RUSSIA – Giocate quest’oggi cinque partite della 10° giornata della Superlega russa.
Nel big-match il Fakel Novy Urengoy di Placì ha sbancato con un larghissimo 3-0 il campo del favorito Zenit San Pietroburgo che ha lasciato inizialmente in panchina l’atteso ex Kliuka e pagato la giornata no di Poletaev (29% di vinc. e 16% di eff. in att.) e Camejo (43% di vinc. e appena 17% di eff. in att.). Ottimi numeri invece per tutto il trio di palla alta del Fakel: 18 punti col 50% di vinc. e 35% di eff. in att., 4 muri e 1 ace per Volkov; 14 punti col 67% di vinc. e il 57% di eff. in att. per Bogdan; 14 punti col 55% di vinc. e il 45% di eff. per Zhigalov.
Altra sfida interessante era quella tra il Kuzbass Kemerovo ed il Belogorie Belgorod che si presentava rinvigorito dal successo sul Kazan. I siberiani però hanno lasciato poco spazio e vinto 3-0: top scorer Zaytsev (16 punti, 48% di vinc. e 45% di eff. in att.) che ha vinto il confronto con Nelli (10 punti, 40% di vinc. e 24% di eff. in att.).

Negli altri incontri ben 2 tie-break: l’ASK Nizhniy Novgorod ha vinto in trasferta un po’ a sorpresa contro il Nizhnevartovsk mentre l’Orenburg è andato oltre le attese strappando 2 set all’Ural Ufa (Muzaj è top scorer di giornata con 33 punti).
Chiude il quadro il 3-0 del Lokomotiv Novosibirsk sulla Dinamo LO, ottenuto nonostante le assenze dei palleggiatori Abaev e Voropaev che hanno portato al debutto in superlega del classe 2001 Slavi Kostadinov (per l’occasione promosso dalla squadra 2). Un solo palleggiatore a referto anche per la Dinamo LO: il neoacquisto Lukyanenko.

Risultati e programma 10° giornata
21 novembre
Yugra Samotlor Nizhnevartovsk – ASK Nizhniy Novgorod 2:3 (20:25, 25:22, 25:20, 23:25, 11:15)
Top Scorer: Papazov 23, Masliev 18, Makarenko 14, Tsepkov 9; Al. Melnikov 17, Titich 15, Fettsov 13, A. Andreev 9.

Lokomotiv Novosibirsk – Dinamo LO 3:0 (25:21, 25:20, 25:20)
Top Scorer: Savin 15, Luburic 14, Ivovic 13, Kurkaev 6, Lyzik 6; Biryukov 14, Shpilev 7, N. Alekseev 5, Divis 5.

Kuzbass Kemerovo – Belogorie Belgorod 3:0 (25:17, 25:19, 25:23)
Top Scorer e italiani: Zaytsev 16, Markin 11, Shcherbakov 10, Krsmanovic 9, Pakshin 7; Nelli 10, Chervyakov 9, P. Tetyukhin 9, Samoylenko 7, Kuznetsov 6.

Zenit San Pietroburgo – Fakel Novy Urengoy 0:3 (20:25, 20:25, 17:25)
Top Scorer: Poletaev 11, Camejo 10, Iakovlev 7, Filippov 5, Kliuka 4; D. Volkov 18, Zhigalov 14, Bogdan 14, Gutsalyuk 7.

Neftyanik Orenburg – Ural Ufa 2:3 (17:25, 18:25, 29:27, 25:19, 17:19)
Top Scorer: Purin 23, Shemyatihin 12, Ananiev 10, Shchadilov 10, Kozitsin 9; Muzaj 33, Nikitin 14, Perrin 12, Kulikov 7.

Già giocata il 7 novembre
Zenit Kazan – Gazprom Surgut 3:0 (25:18, 25:17, 25:22)

Rinviata al 21 febbraio
Yenisey Krasnoyarsk – Dinamo Mosca

Classifica
Zenit Kazan 10v-1p 29p
Kuzbass Kemerovo 7v-2p 20p
Dinamo Mosca 5v-0p 15p
Zenit San Pietroburgo 5v-3p 15p
Ural Ufa 5v-5p 14p
Fakel Novy Urengoy 4v-3p 14p
Lokomotiv Novosibirsk 4v-2p 13p
Yugra Samotlor Nizhnevartovsk 3v-7p 10p
Yenisey Krasnoyarsk 3v-4p 9p
Dinamo LO 2v-5p 7p
Belogorie Belgorod 2v-5p 6p
Neftyanik Orenburg 2v-5p 6p
ASK Nizhniy Novgorod 2v-4p 4p
Gazprom Surgut 0v-8p 0p

Formula
Regular season integrale. Lo scudetto si assegna con una Final Six: si qualificano direttamente le prime due della reg. season mentre le altre 4 formazioni usciranno dal turno preliminare (3° vs. 10°, 4° vs. 9°, 5° vs. 8°, 6° vs. 7°). Non ci sono retrocessioni.

Sostieni Volleyball.it