Russia: Il Kemerovo di Zaytsev stravince il big-match col Novosibirsk. Prima vittoria per Nelli

624
Duello a rete tra Zaytsev e Savin

RUSSIA – Disputate quest’oggi sei delle sette partite (il match tra Fakel ed ASK è stato rinviato per casi di coronavirus nella formazione ospite) della 4° giornata della Superlega russa.
In testa alla classifica si conferma imbattuto il Kuzbass Kemerovo che quest’oggi ha stravinto 3-0 il big-match contro il Lokomotiv Novosibirsk. Per Zaytsev (12 punti, 55% in att. con 0 errori e 0 murate, 1 ace) e compagni si è trattato di una grande prestazione di squadra a muro (16 di squadra) che ha cancellato dal campo Luburic (-12% di eff. in att.) e Ivovic (1 punti e -71% di eff. in att.). Giornata da incorniciare per il centrale ex-Piacenza Krsmanovic, addirittura top scorer del match con 16 punti, il 90% in att., 6 muri e 1 ace.
Nelle altre partite tutto facile per le big: la Dinamo Mosca ha regolato 3-0 lo Yugra Samotlor Nizhnevartovsk lasciando a riposo Sokolov e Deroo nella seconda parte dell’incontro; lo Zenit San Pietroburgo (con Kliuka tornato in sestetto) ha passeggiato sui resti dell’Ural Ufa (ancora out i palleggiatori Poroshin ed Ostrakhovskiy, lo schiacciatore Perrin, il libero Bragin e l’opposto Muzaj); lo Zenit Kazan ha travolto il Neftyanik Orenburg concedendosi anche un ampio turnover (da segnalare l’esordio del libero della nazionale juniores Fedorov dovuto all’indisponibilità di Golubev e Krotkov).
In coda è arrivato il primo successo per il Belogorie Belgorod di Nelli (ottima prova con 20 punti, il 54% in att., 2 muri e 3 ace) che ha superato 3-1 il Gazprom Surgut a cui non è bastato recuperare 3 dei 4 titolari assenti nelle precedenti partite (Rukavishnikov, Miskevich e Kostilenko). Nel Belgorod da segnalare l’assenza del palleggiatore titolare Kolodinsky e della riserva Bagrey (ha così debuttato in Superlega il giovane Abramichev) e l’esordio da primo allenatore del brasiliano Marcos Miranda che in precedenza si occupava delle giovanili (Kosarev e Kazakov saranno i suoi assistenti).

Risultati 4° giornata
11 ottobre
Yenisey Krasnoyarsk – Dinamo LO 3:0 (25:15, 25:17, 25:22)
Top Scorer: Skrimov 19, Zhuk 11, Iereshchenko 9, Kritskiy 7; Biryukov 20, N. Alekseev 14, Biarda 5.

Zenit San Pietroburgo – Ural Ufa 3:0 (25:14, 25:12, 25:18)
Top Scorer: Philippov 12, Kliuka 12, Poletaev 11, Iakovlev 8; Feoktistov 8, Ivankov 4.

Dinamo Mosca – Yugra Samotlor Nizhnevartovsk 3:0 (25:14, 25:16, 27:25)
Top Scorer: Podlesnykh 15, Vlasov 11, T. Sokolov 8, Pankov 8; Papazov 13, Makarenko 6.

Kuzbass Kemerovo – Lokomotiv Novosibirsk 3:0 (25:14, 25:23, 25:17)
Top Scorer e italiani: Krsmanovic 16, Zaytsev 12, Pakshin 9, Shcherbakov 9, Markin 7; Savin 10, Rodichev 9, Luburic 7, Lyzik 5, Shcherbinin 4.

Prestazione super per Krsmanovic

Zenit Kazan – Neftyanik Orenburg 3:0 (25:12, 25:19, 25:18)
Top Scorer: Bednorz 15, Surmachevskiy 11, Mikhaylov 8, A. Volkov 7; Kuhno 10, Shemyatihin 7, Purin 5.

Belogorie Belgorod – Gazprom Surgut 3:1 (25:20, 25:17, 25:27, 25:22)
Top Scorer e italiani: Nelli 20, P. Tetyukhin 19, Chervyakov 15, Samoylenko 7; Dovgan 19, Shakhbanmirzaev 14, Kostilenko 11, Slobodyanyuk 10.

Rinviata a data da destinarsi per casi di coronavirus
Fakel Novy Urengoy – ASK Nizhniy Novgorod

Classifica
Kuzbass Kemerovo 4v-0p 12p
Zenit Kazan 4v-0p 10p
Dinamo Mosca 3v-0p 9p
Yenisey Krasnoyarsk 3v-1p 9p
Zenit San Pietroburgo 3v-1p 9p
Lokomotiv Novosibirsk 2v-2p 7p
Fakel Novy Urengoy 1v-2p 4p
Dinamo LO 1v-3p 4p
Belogorie Belgorod 1v-3p 4p
Ural Ufa 1v-3p 3p
Yugra Samotlor Nizhnevartovsk 1v-3p 3p
ASK Nizhniy Novgorod 1v-1p 2p
Neftyanik Orenburg 1v-3p 2p
Gazprom Surgut 0v-4p 0p

Formula
Regular season integrale. Lo scudetto si assegna con una Final Six: si qualificano direttamente le prime due della reg. season mentre le altre 4 formazioni usciranno dal turno preliminare (3° vs. 10°, 4° vs. 9°, 5° vs. 8°, 6° vs. 7°). Non ci sono retrocessioni.

Sostieni Volleyball.it