Russia: Kazan ancora ko. Vince il Fakel di Placì 3-1. Non bastano i 26 punti di Ngapeth

RUSSIA – Terza sconfitta in campionato e secondo ko consecutivo dopo la clamorosa rimonta subita in Champions per lo Zenit Kazan. Nel big match della 13° giornata giocato questo pomeriggio in posticipo il Fakel Novy Urengoy di Placì si impone 3-1 e balza al secondo posto in classifica mentre Kazan resta sesto.

Il Fakel fa meglio in battuta (9 ace e 11 errori contro 9 ace e 17 errori) e in attacco (52% di vinc. e 39% di eff. contro 47% e 28% di eff.), fondamentale dove Kazan è piuttosto falloso con 12 errori (5 Mikhaylov che si ferma al 37% di vinc.). Fra i singoli spiccano i 5 ace con 1 solo errore di Padar, il 61% in att. con 2 muri e 2 ace di Volkov (23 punti) ed i 26 punti di Ngapeth (54% di vinc. e 36% di eff. in att.), 3 muri, 2 ace, 4 errori in ric. e 5 err. in battuta.

LA PARTITA
1° set: Il Fakel allunga nel punteggio e sul 20-16 sembra fatta, invece Kazan reagisce e impatta: 22-22. Padar piazza l’ace del 24-22, ma attacca out il 24-24. Kazan passa avanti con un muro su Kliuka (26-27), ma il Fakel risponde (28-27) e chiude sull’attacco out di Mikhaylov (29-27) dopo lunghe discussioni per interpretare le immagini del videocheck.

2° set: Kazan accusa il colpo e il Fakel scappa via (6-1) con Verbov che fa entrare Zemchenok per Sokolov. Spinto da Ngapeth Kazan ritorna sotto (13-12) e Sokolov rientra in campo. Suo l’ace del sorpasso (17-18) ed anche il contrattacco del 24-26 che chiude il parziale alla seconda palla set.

3° set: Parziale in bilico sino al 13-13, poi con Padar in battuta il Fakel allunga: muro su Ngapeth (14-13), attacco in rete di Ngapeth (15-13), muro su Sokolov (16-13). Volkov firma il nuovo massimo vantaggio (21-17) ed il Fakel chiude 25-20 al primo set point.

4° set: Il Fakel allunga subito (8-5), ma Kazan risponde con 2 muri (8-7). Mikhaylov e Sokolov concedono però un nuovo allungo (11-7) e dopo il 13-11 di Ngapeth il Fakel piazza l’allungo decisivo di nuovo con Padar al servizio: gran muro di Volkov su Ngapeth (15-11), slash di Volkov (16-11) ed ace (17-11). Il tentativo di rimonta di Kazan non va oltre il -3 (22-19) e Gutsalyuk chiude al secondo match point: 25-21.

Risultati e programma 13° giornata 
18 gennaio
Dinamo Mosca – Gazprom Surgut 3:0 (30:28, 25:15, 25:16)
Belogorie Belgorod – ASK Nizhniy Novgorod 3:1 (25:20, 22:25, 25:18, 25:19)
Ural Ufa – Yenisey Krasnoyarsk 0:3 (21:25, 27:29, 27:29)
Zenit San Pietroburgo – Kuzbass Kemerovo 3:1 (22:25, 25:17, 25:23, 25:20)

21 gennaio
Yugra Samotlor Nizhnevartovsk – Lokomotiv Novosibirsk 0-3 (17-25, 19-25, 17-25)

22 gennaio
Fakel Novy Urengoy – Zenit Kazan 3-1 (29-27, 24-26, 25-20, 25-21)
Top Scorer: D. Volkov 23, Padar 21, Kliuka 14, Stulenkov 6, Gutsalyuk 5, Kolodinskiy 2, Bogdan 2; E. Ngapeth 26, Sokolov 20, Mikhaylov 13, Volvich 6, Butko 5, Kononov 5.

Classifica
Lokomotiv Novosibirsk 10v-2p 30p
Fakel Novy Urengoy 9v-3p 30p
Zenit San Pietroburgo 9v-3p 27p
Dinamo Mosca 9v-3p 24p
Kuzbass Kemerovo 9v-2p 24p
Zenit Kazan 7v-3p 21p
Yenisey Krasnoyarsk 5v-7p 17p
Dinamo LO 5v-6p 16p
Belogorie Belgorod 5v-7p 15p
Ural Ufa 4v-8p 13p
Gazprom Surgut 4v-7p 10p
ASK Nizhniy Novgorod 3v-9p 7p
Yugra Samotlor Nizhnevartovsk 2v-10p 7p
Nova Novokuybishevsk 0v-11p 2p

Formula
In regular season la classifica è unica, ma per il calendario le squadre sono divise in 2 gruppi: ogni squadra affronterà 2 volte (casa e trasferta) le formazioni del proprio girone mentre una sola volta quelle dell’altro.
Nel gruppo 1, in base alla classifica della scorsa stagione indicata tra parentesi, ci sono Kuzbasse Kemerovo (1), Zenit San Pietroburgo (4), Lokomotiv Novosibirsk (5), Ural Ufa (8), Dinamo LO (9), Yenisey Krasnoyarsk (12), Yugra Samotlor Nizhnevartovsk (13).
Nel gruppo 2 Zenit Kazan (2), Fakel Novy Urengoy (3), Belogorie Belgorod (6), Dinamo Mosca (7), Nova Samarskaya Oblast (10), Gazprom Yugra Surgut (11), ASK Nizhniy Novgorod (14).
Le prime 10 si qualificano ai play off. Le prime 2 si qualificano direttamente per la Final Six mentre dal 3° al 10° posto giocano il turno preliminare (3° vs. 10°, 4° vs. 9°, 5° vs. 8°, 6° vs. 7°) con partite di andata e ritorno ed eventuale golden set con lo stesso regolamento delle Coppe Europee.
La Final Six prevede due gironi da 3 squadre, poi semifinali e finali (anche 5°-6° posto) secche.
Le squadre classificate dall’11° al 14° posto giocano 2 round robin (uno in casa della 12° e uno in casa dell’11°) conservando tutti i punti ottenuti in reg. season.
Al termine la 14° retrocede mentre la 13° gioca una serie di play out (andata, ritorno ed eventuale golden set) contro la seconda classificata della Lega Superiore A.

Sostieni Volleyball.it