Russia: Kemerovo elimina Belgorod! Anche Kazan in semifinale

RUSSIA – Nonostante l’arrivo di Grozer alla vigilia dei play off e l’ultimo cambio di allenatore finisce clamorosamente anzitempo (almeno per le posizioni che contano) il campionato del Belogorie Belgorod. Dopo il secondo posto in reg. season Grankin e compagni crollano nei play off con un doppio 0-3 contro il Kuzbass Kemerovo. Nel match di stamane il Belgorod ha inizato bene, ma avanti 16-23 e poi 19-24 nel primo set si è fatto clamorosamente rimontare subendo il servizio float del neoentrato Pashkin sino al 24-24 per poi capitolare su un fallo in palleggio di Grozer (26-25) e un contrattacco di Karpukhov. Da lì in poi un Kemerovo superiore al servizio (7 ace e 10 errori contro 5 ace e 19 erorri) ha controllato il match nonostante un Poletaev non brillante in attacco (8 su 17 con 3 murate e 2 errori) ed i vari cambi di Kosarev che prima ha inserito Poroshin per Grankin sul 21-16 del 2° set e poi ha rivoluzionato la squadra nel terzo set con la conferma di Porosthin, lo spostamento di Muserskiy in banda al posto di Iereshchenko ed Eremin al posto di Obmochaev nel ruolo di libero. Nel tabellino spiccano i 14 punti col 77% in att., 1 muro e 3 ace del centrale Pashytskyy.

Nell’altro quarto di finale odierno lo Zenit Kazan ha staccato il pass per la semifinale vincendo 3-1 sul campo del Nova Novokuybishevsk, ma anche stavolta Skrimov e compagni hanno venduto cara la pelle avendo anche 2 set-point sul 24-23 e 25-24 (annullati da Mikhaylov e Leon) per portarsi avanti 2-1 nel 3° set che poi gli ospiti hanno ribaltato con un contrattacco di Mikhaylov (25-26), top scorer con 27 punti, il 55% in att., 1 muro e 5 ace, ed una palla out dello spento Shchkulyavichus (25-27), oggi solo al 24% in attacco. Nelle file dello Zenit da segnalare il 68% in att. con 4 ace di Anderson.

In semifinale lo Zenit Kazan (primo in reg. season) se la vedrà proprio col Kuzbass Kemerovo (settimo) e non contro la vincente tra San Pietroburgo e Fakel giacché il regolamento prevede che la squadra meglio classificata in reg. season tra le 4 rimaste affronti la squadra peggio piazzata in reg. season tra le quattro rimaste anziché il classico tabellone in uso negli altri campionati.

Quarti di finale: Gara 2: Risultati e programma
16 marzo
8° vs. 1°: Nova Novokuybishevsk – Zenit Kazan 1-3 (15-25, 25-23, 25-27, 21-25) Serie: 0-2
Nova Novokuybishevsk: Sventitskis 2, Skrimov 14, Shemshikov 9, Shchkulyavichus 11, Biryukov 13, Busel 8, Petrushov (L); Makarenko (L), Zhloba 1, Kozitsin 0, Fedor Voronkov 1. Non entrati: Mochalov, A. Ananiev, Ismailov. All: Brianski.
Zenit Kazan: Butko 1, Anderson 21, Samoylenko 6, Mikhaylov 27, Leon 19, Volvich 7, Verbov (L); N. Alekseev 0. Non entrati: L. Alekno, Yudin, Panteleymonenko, Kononov, Krotkov (L), Gutsalyuk. All: V. Alekno.

7° vs. 2°: Kuzbass Kemerovo – Belogorie Belgorod 3-0 (27-25, 25-20, 25-18) Serie: 2-0
Kuzbass Kemerovo: Kobzar 2, Podlesnykh 7, Tavasiev 9, Poletaev 10, Karpukhov 6, Pashytskyy 14, Kerminen (L); Pashkin 0. Non entrati: Makarov, Vasiliev, Moiseev, Ropavka, Ilinykh, Nikitin. All: Sammelvuo.
Belogorie Belgorod: Grankin 4, Iereshchenko 8, Muserskiy 11, Grozer 16, Tetyukhin 7, Aleksandar Safonov 0, Obmochaev (L); Bakun 0, Danilov 0, Poroshin 0, N. Eremin (L), Khanipov 2. Non entrato: Spodobets. All: Kosarev.

17 marzo
5° vs. 4°: Zenit San Pietroburgo – Fakel Novy Urengoy

18 marzo
6° vs. 3°: Lokomotiv Novosibirsk – Dinamo Mosca

Formula
Quarti di finale al meglio delle 2 vittorie su 3 incontri (10, 17, 24 marzo), semifinali ancora al meglio delle 2 vittorie su 3 incontri (31 marzo, 7 aprile, 14 aprile) e finale 1°-2° posto al meglio delle 3 vittorie su 5 incontri (21 e 22, 27 e 28 aprile e 5 maggio). La finale 3°-4° posto e quella 5°-6° posto che qualifica per la Challenge Cup saranno invece al meglio delle 2 vittorie su 3 incontri (21, 25 e 28 aprile).

Sostieni Volleyball.it