Russia: Kliuka ne fa 40, ma non basta. Il Fakel paga le assenze e perde 3-2

RUSSIA – Dopo i 2 anticipi di ieri si è completata quest’oggi la 13° giornata della Superlega russa, ultima del girone di andata.
La notizia del giorno è la sconfitta al tie-break del Fakel Novy Urengoy sul campo dell’Ural Ufa. La formazione di Placì (ancora non in panchina dopo l’intervento al ginocchio) ha pagato le troppe assenze: a quelle note di Kolodinskiy (ancora non recuperato) ed Udrys (in nazionale) si è infatti aggiunta quella dell’ultim’ora di Volkov (febbre alta) mentre nell’Ufa il secondo opposto Rybakov (33 punti, 60% in att., 3 muri e 4 ace) non ha fatto rimpiangere l’assenza di Miskevich (anche lui in nazionale). Il Fakel ha rimontato 2 set di svantaggio ed ha avuto 4 match point ai vantaggi nel tie-braek, ma alla fine l’ha spuntata l’Ufa 23-21 e così non sono bastati i 40 punti col 57% in att. di Kliuka (oggi schierato opposto).
Poco da segnalare invece dagli altri campi dove tutte le favorite raccolgono i 3 punti: il Kuzbass Kemerov di Poletaev (21 punti, 53% in att., 3 muri e 1 ace) chiude l’andata al 2° posto vincendo 3-0 sul campo del Krasnoyarsk; il Belogorie Belgorod scalza il Fakel dal 3° posto vincedo 3-1 a Surgut; lo Zenit San Pietroburgo è 5° col comodo 3-0 al fanalino di coda Yaroslavich Yaroslavl; la Dinamo Mosca prova a proseguire la risalita vincendo in 3 set sul campo della Dinamo LO.

Risultati e programma 13° giornata
8 gennaio
Nova Novokuybishevsk – Lokomotiv Novosibirsk 3:2 (19:25, 21:25, 25:22, 25:23, 15:12)
Yugra Samotlor Nizhnevartovsk – Zenit Kazan 1:3 (13:25, 25:23, 22:25, 21:25)

9 gennaio
Yenisey Krasnoyarsk – Kuzbass Kemerovo 0:3 (22:25, 23:25, 23:25)
Top Scorer: Carroll 12, Ilinykh 9, Maréchal 9, Zhuk 7; Poletaev 21, Podlesnykh 14, Pashytskyy 9, Tavasiev 8.

Ural Ufa – Fakel Novy Urengoy 3:2 (25:20, 25:22, 23:25, 23:25, 23:21)
Top Scorer e italiani: Rybakov 33, Feoktistov 21, Titich 18, Abrosimov 12, D. Kovalev 6, O. Antonov n.e.; Kliuka 40, Bogdan 11, A. Ananiev 9, Iakovlev 9, Shenkel 5.

Gazprom Surgut – Belogorie Belgorod 1:3 (23:25, 23:25, 25:22, 18:25)
Top Scorer: Shchadilov 16, Ursov 12, Glivenko 10, P. Krsmanovic 7; Zemchenok 19, Perrin 17, Gutsalyuk 17, Petric 11.

Dinamo LO – Dinamo Mosca 1:3 (21:25, 16:25, 25:22, 22:25)
Top Scorer e italiani: Purin 11, Biryukov 10, Rokhin 6; Shchkulyavichus 19, Kooy 15, Berezhko 12, Shcherbinin 11, Vlasov 8.

Zenit San Pietroburgo – Yaroslavich Yaroslavl 3:0 (25:20, 25:19, 25:18)
Top Scorer: Grozer 14, Oreol Camejo 12, L. Divis 10, Ashchev 8; Tarasov 9, Melnikov 6.

Classifica
Zenit Kazan 13v-0p 38p
Kuzbass Kemerovo 11v-2p 34p
Belogorie Belgorod 10v-3p 29p
Fakel Novy Urengoy 10v-3p 28p
Zenit San Pietroburgo 9v-4p 27p
Lokomotiv Novosibirsk 8v-5p 24p
Dinamo Mosca 7v-6p 21p
Gazprom Surgut 4v-9p 15p
Nova Novokuybishevsk 4v-9p 15p
Yenisey Krasnoyarsk 4v-9p 13p
Dinamo LO 4v-9p 12p
Ural Ufa 4v-9p 10p
Yugra Samotlor Nizhnevartovsk 2v-11p 4p
Yaroslavich Yaroslavl 1v-12p 3p

Formula
Le prime 8 ai play off. Quarti e semfinali al meglio delle 2 vittorie su 3 incontri; finale al meglio delle 3 vittorie su 5 incontri.

Sostieni Volleyball.it