Russia: Mosca sbanca di nuovo Kazan, stavolta è 0-3. Vittoria per Zaytsev, sconfitta per Nelli

741
Mosca più vicina al primo posto in reg. season

RUSSIA – Pur senza Sokolov (impegnato in nazionale) è un week-end trionfale per la Dinamo Mosca: la formazione di coach Brianskii esce dai 2 impegni sul campo dello Zenit Kazan con un bottino di 6 punti. Dopo la vittoria per 3-1 di venerdì, quest’oggi è arrivato il bis e stavolta in soli 3 set. Per un Kazan in crisi nera che nel match odierno ha concesso addirittura 28 errori punto (oltre ai 15 in battuta pesano soprattutto i 13 in attacco) è addirittura la sesta sconfitta nelle ultime 7 partite tra campionato e semifinale di Coppa di Russia. Fra i singoli altra giornata no per Mikhaylov (32% di vinc. e 11% di eff. in att.) e Bednorz (36% di vinc. e 11% di eff. in att.) mentre nella Dinamo ha brillato l’opposto Shkulyavichus: 16 punti, 57% di vinc. e 39% di eff. in att., 1 muro e 2 ace. Per Kazan si allarga anche l’infermeria: alle assenze del secondo libero Krotkov e del miglior centrale Volvich oggi si è aggiunta anche quella di Volvich.
La cronaca del match ha visto il primo set decidersi nel finale per 2 contrattacchi di Shkulyavichus (20-22 e 22-25). Nel secondo set la Dinamo Mosca ha allungato progressivamente dal 14-14 al 19-24. Kazan ha salvato tutti i set point, ma poi ha concesso il 24-26 con un attacco out di Ngapeth. Nel terzo, giocato con Voronkov al posto di Ngapeth e dal 9-12 con Alekno al posto di Butko, non c’è stata storia fino al 18-25 finale (ace di Shkulyavichus).

Per quel che riguarda gli italiani il Kuzbass Kemerovo di Zaytsev (top scorer dei suoi con 16 punti, il 50% in att., 2 muri e 2 ace) ha faticato più del previsto, ma ha fatto bottino pieno ad Orenburg, vincendo 3-1; il Fakel di Placì (ancora sostituito da Yakovlev in panchina) ha strappato un sofferto 3-2 sul campo dello Yugra Samotlor Nizhnevartovsk; il Belogorie Belgorod di Nelli (positivo col 63% in att.), senza Tetyukhin, ha perso 3-0 fuori casa contro l’ASK Nizhniy Novgorod complicandosi il cammino verso i play off.

Chiudono il quadro il 3-2 del Gazprom Surgut sulla Dinamo LO ed il 3-1 dell’Ural Ufa (che in corso ha ritrovato Muzaj) sullo Yenisey Krasnoyarsk (senza il nazionale Skrimov).

Risultati e programma 18° giornata
16 gennaio
Lokomotiv Novosibirsk – Zenit San Pietroburgo 0:3 (20:25, 12:25, 15:25) – rivediamola

17 gennaio
Gazprom Surgut – Dinamo LO 3:2 (23:25, 25:23, 22:25, 25:21, 17:15)
Top Scorer: Chereiskiy 19, Shchakhbanmirzaev 16, Kostilenko 14, Fialkovskiy 14; Shpilev 22, Biryukov 20, N. Alekseev 15, Melnikov 11.

ASK Nizhniy Novgorod – Belogorie Belgorod 3:0 (25:20, 25:20, 25:22)
Top Scorer e italiani: Vietskiy 18, Titich 14, Valeev 10, Nikonenko 6; Nelli 12, Kuznetsov 7, Chervyakov 6, Samoylenko 5.

Ural Ufa – Yenisey Krasnoyarsk 3:1 (27:25, 22:25, 25:23, 25:18)
Top Scorer: Perrin 24, Rybakov 11, Kolenkovskiy 10, Muzaj 10; Klets 19, Iereshchenko 17, Kritskiy 11, Zhuk 8.

Yugra Samotlor Nizhnevartovsk – Fakel Novy Urengoy 2:3 (16:25, 22:25, 25:23, 25:22, 12:15)
Top Scorer: Masliev 19, Makarenko 17, Papazov 14, Piun 9; D. Volkov 23, Dikarev 17, Bogdan 16, Aleksey Safonov 10, Zhigalov 8.

Zenit Kazan – Dinamo Mosca 0:3 (22:25, 24:26, 18:25) – rivediamola
Top Scorer: E. Ngapeth 14, Bednorz 13, Mikhaylov 8, Kononov 4, Smolyar 4; Shkulyavichus 16, Podlesnykh 9, Deroo 8, Vlasov 7, Pankov 5, Likhosherstov 3.

Bednorz e Mikhaylov a terra

Neftyanik Orenburg – Kuzbass Kemerovo 1:3 (22:25, 25:20, 22:25, 27:29)
Top Scorer e italiani: Shchemyatikhin 15, Purin 15, Ananiev 12, Kuhno 10, Erkin 7; Zaytsev 16, Krsmanovic 15, Karpukhov 15, Markin 13, Shcherbakov 8.

Classifica
Kuzbass Kemerovo 14v-3p 40p
Zenit San Pietroburgo 13v-4p 39p
Dinamo Mosca 13v-1p 38p
Zenit Kazan 13v-6p 37p
Fakel Novy Urengoy 11v-6p 33p
Ural Ufa 9v-10p 26p
Lokomotiv Novosibirsk 8v-6p 24p
Yenisey Krasnoyarsk 7v-9p 21p
Yugra Samotlor Nizhnevartovsk 6v-11p 22p
Belogorie Belgorod 5v-12p 16p
ASK Nizhniy Novgorod 5v-10p 15p
Gazprom Surgut 5v-12p 15p
Neftyanik Orenburg 4v-13p 10p
Dinamo LO 3v-13p 12p

Formula
Regular season integrale. Lo scudetto si assegna con una Final Six: si qualificano direttamente le prime due della reg. season mentre le altre 4 formazioni usciranno dal turno preliminare (3° vs. 10°, 4° vs. 9°, 5° vs. 8°, 6° vs. 7°). Non ci sono retrocessioni.

Sostieni Volleyball.it