Russia: Mosca si prende anche la Supercoppa, San Pietroburgo ancora ko

565

Supercoppa* 
Dinamo Mosca – Zenit San Pietroburgo 3-1 (26-24, 25-21, 21-25, 29-27) – statistiche completevideo integrale
Dinamo Mosca: Pankov 4, Semyshev 15, Likhosherstov 6, Sokolov 19, Podlesnykh 16, Vlasov 11, Kerminen (L); Bodgan 6, Sventitskis 0, Dmitriev 0. Non entrati: Shchkulyavichus, Baranov (L), Zhuk, Belogortchev. All: Brianskii.
San Pietroburgo: Kobzar 3, Kliuka 20, Pashytskyy 8, Podrebinkin 5, Urnaut 14, I. Iakovlev 7, Grebennikov (L); Voronkov 5. Non entrati: Melkozerov, Ionov (L), Kolodinskiy, Ursov, Kosmin, Poletaev. All: Sammelvuo.
*match valevole anche per la 2° giornata di campionato (qui la news con le altre partite odierne).

MOSCA – Dopo le vittorie in Coppa di Russia, Coppa CEV e Campionato della scorsa stagione la Dinamo Mosca riparte mettendo subito in bacheca anche la Supercoppa. In tutti i casi l’avversaria di turno sconfitta in finale è stata lo Zenit San Pietroburgo che così nonostante gli ingenti investimenti resta ancora a secco di trofei ed incassa l’undicesima sconfitta consecutiva negli scontri diretti contro Mosca.

PIU’ E MENO – Percentuali basse in attacco da ambo i lati (43% di vinc. e 24% di eff. per Mosca, 43% di vinc. e 27% di eff. per San Pietroburgo), ma l’unico di palla alta con efficienza negativa è Podrebinkin (-9%) che infatti finisce in panchina dopo 2 set. Con numeri simili nell’efficienza di attacco fa la differenza la battuta: 1 solo ace e 16 errori per San Pietroburgo, 20 errori ma ben 11 ace per Mosca. Nel fondamentale si distinguono Sokolov (6 ace e 3 errori su 21 colpi) e Pankov (4 ace e 5 errori su 21 colpi) anche se nel 4° set è Semyshev a piazzare la serie decisiva (da 18-21 a 22-21) e 1 ace fondamentale.

LA PARTITA
1° set: Mosca parte forte ed arriva a +4 con l’ace di Pankov (9-6) ed il contrattacco di Podlesnykh (10-6). I muri di Kobzar (13-11) e Kliuka (13-12) riaprono il set. Altro ace di Pankov per il nuovo +3 (17-14), ma Podrebinkin (17-16), in campo per l’indisponibile Poletaev, e l’errore di Semyshev (17-17) riportano il set in parità. All’ace di Sokolov (21-19) risponde il contrattacco di Kliuka (21-21) e lo Zenit passa per la prima volta avanti col contrattacco di Pashytskyy (22-23). Podrebinkin a muro conquista il primo set-point (23-24), ma Sokolov annulla (24-24), Likhosherstov ribalta a muro (25-24) e ancora Sokolov chiude il set (26-24).

2° set: Sokolov protagonista anche in avvio di 2° set, stavolta dai 9 metri prima propiziando 2 break point e poi con 4 ace consecutivi: 8-2. Grazie anche a 4 muri vincenti lo Zenit torna subito in carreggiata: 11-11. Dentro Bogdan per Semyshev. Podlesnykh (13-11) e l’errore di Podrebinkin (15-12) rilanciano Mosca che allunga nel finale con l’ace di Pankov (20-17) e 2 muri: 22-17. Bogdan chiude sul 25-21.

3° set: Dopo l’1 su 8 in att. (con anche 1 errore e 3 murate) di Podrebinkin del 2° set Sammelvuo cambia. Kliuka passa opposto ed entra Voronkov in banda. La mossa dà i suoi frutti. Set in bilico sino al 16-16 poi un errore di Pankov e 2 contrattacchi di Urnaut fanno il break per gli ospiti: 16-19. Torna Semyshev al posto di Bogdan. Podlesnykh accorcia (18-19), ma Kliuka in contrattacco (18-21) e Kobzar a muro (18-22) scavano il solco decisivo. Finisce 21-25 con un muro di Pashytskyy.

4° set: Avvio punto a punto (9-9), poi allungo ospite con i contrattacchi di Kliuka (9-11) e Urnaut (9-12) e l’errore di Podlesnykh (9-13). Sokolov accorcia con un ace (12-14), ma dai 9 metri va a segno anche Iakovlevl: 13-17. Semyshev a muro (15-17), l’errore di Kliuka (17-18) ed il contrattacco di Sokolov (18-18) riportano il set in parità. Semyshev concede il 18-20 e Kliuka va a segno in contrattacco: 18-21. Riscatto di Semyshev che prima realizza il 19-21, poi va in battuta e propizia i contrattacchi di Podlesnykh (20-21) e Sokolov (21-21) ed infine piazza l’ace del sorpasso su Grebennikov (22-21). Si procede senza ulteriori break point sino al 28-27 poi il muro di Likhosherstov su Pashytskyy chiude i giochi: 29-27.

Sokolov e Kerminen

Sostieni Volleyball.it