SANTA CROCE – Il primo acquisto messo a segno dalla Kemas Lupi in chiave A2 è un giocatore già noto al popolo biancorosso. Si tratta infatti di Vincenzo Tamburo, schiacciatore-opposto già militante nelle file conciarie nel campionato di A2 2010-11.

L’atleta, 31enne è alto 2 metri, abita ad Empoli e proviene dalla Emma Villas Siena.

Se scegliendo Siena, Vincenzo aveva fatto ritorno in Toscana, ora questi torna a tutti gli effetti a casa, considerato che Empoli dista solo quindici chilometri da Santa Croce. Tamburo fece parte, a suo tempo, di quella NGM Lupi che, sotto la guida di Blengini, si impose nel gennaio 2011 a Verona nella finale di Coppa Italia, superando per 3-0 la Marcegaglia Ravenna ed al termine della gara, l’attaccante venne premiato quale miglior giocatore. Il vice di Blengini era Fulvio Bertini, nuovo tecnico della Kemas.

Il d.s. Pagliai è andato sul sicuro ingaggiando un attaccante che aveva già dato la propria disponibilità al club conciario anche nel caso di partecipazione alla B. L’acquisizione del titolo di A2 dai torinesi del Parella, permette così a Tamburo di restare in cadetteria, fornendo il suo sicuro apporto alla squadra del presidente Balsotti. Così Pagliai: “Vincenzo è ben consapevole di tornare in un ambiente che ben conosceva e che gli aveva regalato belle soddisfazioni. Ricordo infatti che nella stagione 2010-11, i Lupi furono protagonisti fino infondo nei play-off promozione, arrendendosi alla fine solo a Padova. Siamo certi che Tamburo fornirà un contributo costante, essendo un atleta di categoria, con un bel bagaglio di esperienza e con quelle motivazioni che gli permetteranno di farsi di nuovo apprezzare dalla società e dai tifosi”.