Scandicci: Toscane di nuovo in campo dopo l’amaro di Coppa. Barbolini: “Attenti a Bergamo, una incognita dopo i due nuovi innesti”

76

SCANDICCI – La Savino Del Bene Scandicci si appresta a scendere di nuovo in campo dopo 13 giorni ospite del Volley Bergamo 1991. Domenica alle 17.00 si giocherà, infatti, il match al Palazzetto dello Sport di Bergamo contro le orobiche che arrivano a questo impegno dopo un lungo periodo di inattività dovuto all’emergenza da Covid19. L’ultima partita disputata da Bergamo, infatti, risale al 12 dicembre, quando le lombarde subirono un netto 3-0 sul campo di Cuneo. Scandicci, invece, ha giocato l’ultima partita il 3 gennaio, quando in Coppa Italia ha dovuto cedere tra le mura amiche a Busto Arsizio.

EX E PRECEDENTI – Tre le ex Bergamo ad ora in forza a Scandicci troviamo la capitana Ofelia Malinov, passata dalla Foppapedretti nella stagione 2017/18, il libero Enrica Merlo che dal 2007 al 2015 con le lombarde ha vinto uno scudetto, una Coppa Italia, due Supercoppe italiane e due Champions League, e la centrale Sara Alberti, la quale ha mosso i suoi primi passi da pallavolista tra B2, B1 ed A1 proprio a Bergamo. Tra le ex Scandicci ora giocatrici di Bergamo troviamo la palleggiatrice Isabella Di Iulio passata dalla Toscana nella stagione 2017/18, e la schiacciatrice Sara Loda che ha passato due stagioni in maglia Savino Del Bene (2015/16 e 2016/17).

PRECEDENTI – L’unico precedente con la Volley Bergamo 1991, la quale è approdata in A1 questa stagione dopo aver ereditato il titolo sportivo dalla storica Foppapedretti Bergamo, risale al 10 ottobre 2021, quando Scandicci vinse 3-1 nella seconda giornata di campionato.

PARLA MASSIMO BARBOLINI – “È una partita come tutte. Una sfida da affrontare con grande attenzione. Bergamo è una squadra che sta facendo un buon campionato, sicuramente non naviga in acque di assoluta tranquillità, però sta facendo veramente bene, sta facendo quello che deve fare. È una squadra che si presenta un po’ come un’incognita, visto che ha tesserato due giocatrici nuove. Bergamo, come noi, non gioca da parecchio. Dobbiamo stare attenti al valore della squadra e all’incognita di come giocherà. Torneremo a giocare dopo tanto tempo e dopo la pausa per il covid. Sarà la prima partita dopo molto e quando si rimane fermi così a lungo bisogna sempre essere bravi a prendere il ritmo di gara. Dobbiamo vedere il bicchiere mezzo pieno di questa pausa dovuta al covid e sfruttare il periodo che abbiamo avuto per lavorare tanto a livello fisico e tecnico. Abbiamo potuto riprendere il nostro lavoro in palestra, qualcosa di importante anche considerando che da qui a fine febbraio non ci sarà mai una sosta e quindi giocheremo sempre due partite a settimana, dunque quello che abbiamo fatto in allenamento lo dobbiamo iniziare a sfruttare adesso.”

 

Sostieni Volleyball.it