Serie C: Una vittoria e una sconfitta per l’Anderlini

MODENA – La ventesima giornata del campionato di serie C porta in casa Anderlini una vittoria e una sconfitta.

La squadra allenata da Roberta Maioli trionfa in casa contro la Fun Food River Piacenza con un 3-0 all’insegna del dominio rossoblù. In poco più di un’ora le ragazze della Scuola di Pallavolo strappano un 25-19, uno schiacciante 25-12 e un 25-21 a una Fun Food che riesce a mettere in campo un tentativo di risposta solo durante l’ultimo set, ma senza mai passare avanti. Con questa vittoria arrivano altri 3 punti per la Scuola di Pallavolo Anderlini, che si conferma sesta in classifica con 31 unità. Si allunga quindi il divario con Corlo, in settima posizione dopo aver guadagnato un solo punto contro la Polisportiva Coop Parma, mentre si avvicina il quinto posto occupato dalla Giovolley Reggio che, dopo aver perso 3-0 contro Magreta, è rimasta ferma a 43 punti.

Non può gioire allo stesso modo la Scuola di Pallavolo Anderlini maschile, che sul campo B del Palanderlini ha perso 3-1 contro la Foris Index Conselice Ravenna. Dopo un inizio abbastanza equilibrato in cui gli ospiti sono riusciti a prendere il primo set 21-25, ma sono stati subito ripresi grazie al sicuro 25-19 dell’Anderlini nel secondo parziale, i rossoblù hanno perso smalto ed hanno perso gli ultimi due parziali per 17-25 e 18-25.

“È stata una partita – commenta l’allenatore Alberto Di Mattiagiocata a tratti bene, a tratti meno bene con molti errori e questo è il nostro rammarico. Siamo in condizione di estrema emergenza, non ce ne facciamo una tragedia, siamo consapevoli dei nostri limiti, proviamo a venire fuori da questa situazione, ci sono ancora delle ottime possibilità per potere portare a termine il percorso salvezza. In questa partita abbiamo provato una formazione diversa, la nota positiva è che all’andata sempre ai vantaggi abbiamo perso 3-0, al ritorno abbiamo vinto un set. Avanti così, non è finito nulla, mancano ancora 6 partite, ci si è allontanata ancora la zona salvezza, ma di un punto: siamo ancora in partita e non molleremo”.

Sostieni Volleyball.it