#Shoesgate: Cattaneo, “Porte aperte per Zaytsev ma deve rispettare le regole”

1720
Bruno Cattaneo

MILANO – La redazione di “Premium Sport” oggi ha realizzato un’intervista esclusiva al presidente della Fipav Bruno Cattaneo: “La vicenda è per noi una novità, non si è mai verificata una cosa del genere e quindi siamo rimasti abbastanza sconcertati. La mia sensazione è di un grande dispiacere e di una grande amarezza perché Ivan è sicuramente un patrimonio per tutta la pallavolo italiana”.

I PROBLEMI LI RISOLVE CHI LI CREA  “Però i problemi li deve risolvere chi li crea, perché se lui ha fatto un contratto con un fornitore di scarpe, senza tener conto di un regolamento che tutti gli atleti che vengono in nazionale hanno sempre rispettato e rispettano, allora il problema l’ha creato chi gli ha fatto firmare questo contratto. Magari avrebbe dovuto parlarci, fermo restando che non avrebbe dovuto farlo”.

PROBLEMA CONTRATTUALE – “In un primo tempo è passata l’idea che certe scarpe non andassero bene, allora se il problema fosse stato ortopedico la Federazione era pronta con i propri fisioterapisti e medici a risolverlo come sempre. Ma il problema non è di natura ortopedica ma è di natura contrattuale”.

NESSUNA SANZIONE/SQUALIFICA – “Se Zaytsev cambiasse pronti a riabbracciarlo? Assolutamente sì, non ci saranno squalifiche o sanzioni. Da parte nostra c’è solo grande dispiacere, da domani quando lui vorrà io e tutta la Federazione saremo a sua disposizione. E lo avremmo fatto per tutti i giocatori perché le regole valgono per tutti. Siamo sempre a disposizione”.

Sostieni Volleyball.it