Stati Uniti: Nel Febbraio 2021 al via una nuova Lega professionistica femminile. Sarà rivoluzione?

Jordan Larson, Foluke Akinradewo e Molly McCage
Jordan Larson, Foluke Akinradewo e Molly McCage

STATI UNITI – Si chiama Athletes Unlimited la società che studia di reinventare gli sport di squadra femminili.

La società a marzo ha annunciato il lancio di una Lega Softball che prenderà il via ad agosto a Chicago, con il progetto di “rivoluzionare lo sport” per mettere al centro la singola atleta, seppur nell’ambito di uno sport di squadra. Quindi dal Febbraio 2021 – stando all’annuncio di ieri – si darà vita ad una Lega di Pallavolo Femminile che seguirà le stesse modalità “innovative”.

La Athletes Unlimited Volleyball, unica lega di pallavolo indoor femminile professionistica negli Stati Uniti, è inoltre ufficialmente appoggiata dalla Federazione Statunitense, “USA Volleyball”, che garantirà una vasta gamma di servizi e consulenza. Il campionato si svolgerà in una città con tutte le partite giocate in una sede nel corso della stagione e presenterà al via 48 delle migliori giocatrici del mondo, inclusi atlete della nazionale USA, giocatrici professioniste di altri campionati e neolaureate della NCAA.

L’idea è stata presentata dalla calciatrice Abby Wambach, campione del Mondo e due volte campione olimpico e dalla ex giocatrice di softball Jessica Mendoza, collaboratrice di ESPN, oro alle Olimpiadi di Atene 2004 e argento ai Giochi di Pechino 2008 e dalla stella del basket NBA Kevin Durant, 2 volte vincitore della NBA con i Golden State Warriors, 2 volte MVP delle finali, 2 ori olimpici (Londra 2012 e Rio de Janeiro 2016), un oro Mondiale nel 2010. Insieme a loro il Ceo Jonathon Cale Patricof, uomo d’affari americano già proprietario dei New York City FC.

La formula – rivoluzionaria e da ‘digerire’ – metterà fuorigioco la tradizionale figura del patron del club, a gestire le “squadre” saranno le stesse atlete, al centro del progetto anche sotto l’aspetto del risultato sportivo con punti alle singole per set vinti, punti fatti, punti per i premi MVP attribuiti a fine delle gare. Le formazioni inoltre cambieranno ogni settimana, con le prime quattro giocatrici nelle classifiche individuali che comporranno nuove squadre da 12.

Il progetto prevede un monte stipendi complessivo di 1 milione di dollari, minimo 10.000 dollari ad atleta per le sei settimane in cui si svilupperà una stagione, quindi ulteriori premi e per 20 anni una parte degli utili che la Lega produrrà.

Per il torneo di pallavolo 2021 le prime tre atlete ad aver aderito sono Foluke Akinradewo, Jordan Larson e Molly McCage.

 

Sostieni Volleyball.it