Perugia torna al 4° posto
SIR SAFETY PERUGIA – TONAZZO PADOVA 3-0 (25-19, 25-21, 25-21) – il tabellino

PERUGIA – Serata perfetta per la Sir Safety Perugia, che approfitta del ko della Calzedonia Verona per riprendersi il quarto posto in classifica, vincendo per la prima volta una partita casalinga di Superlega senza subire neanche un set al passivo. Continua invece il momento negativo della Tonazzo Padova, che incappa nella sesta sconfitta consecutiva e conferma il preoccupante ruolino di marcia in trasferta, dove non è finora mai riuscita a vincere ottenendo 1 solo punto, contro Altotevere Città di Castello.

IN CAMPO – Grbic conferma la diagonale De Cecco-Atanasijevic, con Buti e Beretta centrali, Fromm e Vujevic in banda e Giovi libero. Nessuna sorpresa nel sestetto di Baldovin, che si affida ad Orduna in regia con Giannotti opposto, Mattei e Volpato al centro, Rosso e Quiroga schiacciatori di posto 4 e Balaso libero.

LA PARTITA – Tanti errori al servizio per Padova in avvio (saranno 8 alla fine del primo set), poi è Vujevic a piazzare il primo break (8-5); due muri di Giannotti rilanciano Padova (9-10) ma è Atanasijevic a riportare avanti la formazione di Grbic (14-11). L’ace di Beretta allarga la forbice (18-13) ed è sempre lui a guadagnarsi il primo set-point (24-18), concretizzato al secondo tentativo dall’errore di Rosso. Dopo il cambio campo è Fromm a spezzare l’equilibrio con un muro ed il successivo attacco (11-9), prima del muro di Beretta che dilata il gap (14-10); Baldovin e Grbic si affidano alle risorse americane in panchina, inserendo rispettivamente Aguillard per Volpato e Sunder per Fromm ed è proprio il nuovo entrato a far ripartire Padova con tre attacchi consecutivi, prima dell’ace di Quiroga che ripristina la parità (16-16). Nel finale a salire in cattedra è però Atanasijevic che mette a terra anche due muri, il secondo dei quali vale cinque set-point (24-19); Mattei annulla i primi due ma a chiudere i conti è un errore al servizio di Garghella (entrato in battuta al posto di Rosso). Si riparte con un lungo duello punto a punto (14-14); due errori perugini fanno sperare Padova (14-16) ma Fromm e Atanasijevic annullano subito il distacco (16-16). L’equilibrio non sembra schiodarsi (18-18) prima del muro di Vujevic e dell’ace di Fromm che lanciano la fuga decisiva (22-18). Nel finale Baldovin prova a mischiare le carte con Milan per Giannotti e Garghella per Quiroga ma è Atanasijevic a guadagnarsi il primo match-point (24-20), prima dell’errore al servizio di Mattei che fa esplodere di gioia il PalaEvangelisti.

Vujevic 11 punti, 1 ace, 8 attacchi vincenti, 2 muri
I PIU’ E I MENO – La Sir vince la partita sia in attacco (45% a 39%) che nelle ricezioni perfette (42% a 34%); Padova fa meglio a muro (12 a 9), ma paga le tante battute sbagliate (19). Mvp dell’incontro il capitano perugino Goran Vujevic, che a quasi 42 anni si conferma ancora decisivo, prendendo per mano i compagni nei momenti più importanti e mettendo a segno 11 punti, tra cui 1 ace e 2 muri.

NOTE – 24 ore prima della partita contro Padova evento inedito al PalaEvangelisti, quando sono stati i “Sirmaniaci” a scendere in campo in un derby tutto in famiglia tra il gruppo degli ’Nguastiti e quello dei SVS San Giustino Supporters; per una serata si sono dunque invertiti i ruoli, con i giocatori della Sir Safety Perugia in curva ad incitare e cantare ed i tifosi impegnati sul taraflex tra muri e schiacciate. La vera protagonista dell’iniziativa è stata però ancora una volta la solidarietà, grazie alla raccolta fondi svolta durante l’evento in favore dell’Associazione Avanti Tutta Onlus di Leonardo Cenci e dell’Associazione Giacomo Sintini; per la cronaca, a festeggiare la vittoria alla fine sono stati i ragazzi degli ‘Nguastiti con il punteggio di 3-2.